Polonia, scopri le città dove investire

Polonia, scopri le città dove investire
Pubblicità
Medium Rectangle - 300 x 250 pixel

10 Gennaio 2017
Categoria: Marketing internazionale
Paese:  Polonia

La Polonia è un mercato composto da oltre 38 milioni di abitanti, caratterizzato dalla presenza di un elevato numero di consumatori giovani (età media intorno a 35 anni) che, ormai da diversi anni, sta attraversando una fase di forte sviluppo che lo proietta di diritto tra i più promettenti Paesi europei in cui avviare attività di business.

In particolare bisogna prestare grande attenzione al comparto del lusso e, non a caso, i grandi brand del Made in Italy sono già presenti sul territorio. In effetti nell’ultimo periodo si è registrato, sul mercato interno, un aumento della domanda per i beni di lusso che, solo fino a pochi anni fa, rappresentavano una chimera per il consumatore polacco medio.

Certamente un fattore che ha fortemente contribuito a queste trasformazioni è il cambiamento della qualità della vita e del potere d’acquisto dei cittadini locali, in costante aumento da alcuni anni. Si devono quindi segnalare svariate opportunità per chi vuole investire in un Paese in piena espansione e sempre più affascinato dalla “dolce vita”.

In questo articolo focalizzeremo la nostra attenzione sui principali centri urbani del Paese, ovvero i luoghi in cui si concentrano le chance più “appetitose” per i brand del nostro Made in Italy.

Principali città della Polonia

Le città della Polonia con almeno 100.000 abitanti sono molte. Fra queste Varsavia non ha bisogno di presentazioni e sta attraversando una fase di grande fermento e sviluppo. La capitale del Paese ospita, come ormai noto, anche la sede di Ethos, un progetto di premium retail nato per iniziativa di Kulczyk Silverstein Properties piazzandosi così di diritto in cima alla classifica delle città polacche più sexy dove investire.

Cracovia, antica capitale ed ex residenza dell’antica monarchia polacca, è oggi una città culturalmente molto attiva in cui spiccano i numerosi musei da visitare così come i locali e i ritrovi mondani. La città è considerata la capitale della cultura polacca ed il centro storico è stato riconosciuto dall’Unesco come uno dei 12 più preziosi complessi architettonici del mondo.

Breslavia è una città in cui si mescolano due identità, quella polacca e quella tedesca, ed anch’essa accoglie un vivace fermento culturale e sociale. Se nella galassia della cultura polacca Varsavia detta la linea e Cracovia cura la tradizione, Breslavia è la città del confronto e del dialogo. E’ soprannominata la Venezia del nord perché si estende su una serie di isole di varia grandezza ma c’è anche chi, per ampiezza di spazi, la paragona a Manhattan.

Breslavia è ricca di opere d’arte, ospita manifestazioni di grande rilevanza come il festival lirico internazionale Wratislavia Cantans che si tiene ogni settembre, il festival cinematografico Nowe Horyzonty ed una rassegna estiva di cinema internazionale oltre ad contare su molti teatri che coprono praticamente ogni ambito dell’arte drammatica. Musei, cultura ed un’elegante vita notturna la rendono un luogo molto appetibile per avviare attività di alto livello livello.

Danzica è uno dei maggiori porti dei Baltico, membro della lega anseatica (un’alleanza fra città che nel tardo medioevo e fino all’inizio dell’era moderna mantenne il monopolio dei commerci su gran parte dell’Europa settentrionale e del mar Baltico) e per questo è chiamata anche Hansa.

La città conserva un bellissimo borgo antico dove sono raccolti la maggior parte dei suoi monumenti: la bellissima “Via Lunga”, la piazza principale circondata da case caratteristiche, la Corte d’Artù, la Chiesa gotica della SS. Vergine Maria (capace di accogliere 25.000 persone) e la vecchia Gru che oggi ospita il Museo Marittimo.

Danzica, insieme alle vicine città di Gdynia (modernissima e all’avanguardia) e Sopot (centro balneare molto gettonato), è chiamata la “Tripla Città”.

Sul piano della vita culturale e mondana esse hanno naturalmente un’offerta ricchissima riuscendo a combinare esigenze di qualsiasi tipo. Sopot ad esempio ospita un prestigioso Salone del libro, mostre di ogni tipo (oltre a quelle permanenti dei musei cittadini) e moltissimi concerti, soprattutto della scena jazz.

Ma in Polonia di città tutte da scoprire ce ne sono tante altre. Fra queste meritano una menzione particolare Poznan (centro fieristico e congressuale), Lodz (seconda a livello nazionale per densità di popolazione) e Lublino (celebre per la Porta di Cracovia ed i resti delle antiche mura).

Insomma per chi ha intenzione di investire sul territorio polacco c’è solo l’imbarazzo della scelta!

Fonte: a cura di Exportiamo, di Diva Bartaletti, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Leaderboard - 728 x 90 pixel