Slovacchia: un‘ottima meta per i brand italiani

Slovacchia: un‘ottima meta per i brand italiani
Pubblicità
Medium Rectangle - 300 x 250 pixel

27 Luglio 2018
Categoria: Exportiamo incontra
Paese:  Slovacchia

Con Ján Šoth, Ambasciatore della Repubblica slovacca in Italia, abbiamo analizzato le caratteristiche dell’economia slovacca e l’ottima reputazione che il nostro Made in Italy conserva a Bratislava e dintorni.

Quali sono le principali caratteristiche del mercato slovacco?

Sin dalla sua nascita nel 1993, la Slovacchia è stata una destinazione d’investimenti esteri ed oggi è una delle economie in più rapida crescita nell’Europa centrale e orientale. È noto che l’industria automobilistica è la “spina dorsale” della nostra economia a tal punto che oggi siamo il leader mondiale nella produzione di automobili pro-capite. In generale la Slovacchia è un Paese aperto e dinamico con un’economia orientata alle esportazioni e gli investitori stranieri sono attratti dalla stabilità finanziaria e da un ambiente sicuro, stabile e prevedibile. Nella nostra regione siamo avvantaggiati per il fatto di aver introdotto l’euro nel 2004. Inoltre, possiamo vantare un’ottima posizione: Bratislava è letteralmente a due passi da Vienna, Budapest e Praga. Abbiamo una forza lavoro altamente qualificata e motivata – l’OECD ci ha classificati nella top 10 fra i Paesi più produttivi. Inoltre la Slovacchia ha il carico fiscale più basso a livello regionale ed abbiamo costi del lavoro relativamente bassi.

Quali sono i rapporti politici e commerciali che intercorrono fra Slovacchia e Italia?

Le nostre relazioni a livello politico sono storicamente molto buone, siamo partner nell‘Ue, alleati nella NATO con i quali condividiamo molti interessi. Sono contento di poter affermare che Slovacchi ed Italiani sono molto “vicini” – sia umanamente che mentalmente. Le attività commerciali reciproche non sono mai stati migliori di oggi: lo scorso anno abbiamo raggiunto un livello di interscambio pari a 6,8 miliardi di euro. Anche le statistiche relative ai primi quattro mesi del 2018 sono estremamente positive e sono quindi fiducioso che a lungo termine manterremo questa tendenza. I dati positivi sono rafforzati dal fatto che l’Italia rappresenta il decimo partner d’investimento più importante nel nostro Paese.

Quali sono le prospettive economiche del Paese per i prossimi anni?

Prevediamo un ulteriore sviluppo e crescita dell’economia slovacca. Secondo le ultime stime della Commissione europea, la nostra economia dovrebbe crescere quest’anno e nel 2019 ad un ritmo pari al 4%. Ci aspettiamo ulteriori investimenti nel settore automobilistico e nelle infrastrutture. Siamo ben consapevoli che oltre a sostenere le industrie tradizionali non possiamo cantare vittoria e dobbiamo continuare a lavorare sodo – altrimenti in futuro ci ritroveremo svantaggiati rispetto ad altre economie.
Allo stesso tempo anche la Slovacchia intende cogliere le opportunità dei progressi tecnologici prodotti dalla rivoluzione digitale: ciò comporterà una serie di cambiamenti strutturali che influenzeranno notevolmente la nostra economia e l’educazione. Cerchiamo, quindi, di diversificare ed aumentare la quota dell’economia basata sulla conoscenza.

Quali sono i prodotti italiani più apprezzati dai consumatori locali e qual è la percezione del Made in Italy nel Paese?

Sinceramente non conosco quasi nessuno che non abbia mai visitato l’Italia o che non abbia pianificato di visitare il vostro Paese – anche questo la dice lunga sulla popolarità del marchio italiano in Slovacchia. Gli Slovacchi conoscono ed apprezzano l’Italia grazie all’onnipresente gastronomia, alla moda di alta qualità, l’interior design, gli arredamenti, ed altri prodotti italiani. In Slovacchia il “Made in Italy” è un ottimo marchio!

Quali suggerimenti darebbe agli imprenditori italiani intenzionati a investire in Slovacchia: quali sono i settori più redditizi e quelli in maggiore espansione?

Attualmente le migliori opportunità di investimento si rintracciano nei seguenti settori: ricerca e dello sviluppo (R&D), design ed innovazione, tecnologie dell’informazione e della comunicazione, nonché nel BPO, nell’high-tech, nel turismo e nelle energie rinnovabili. Grandi opportunità continuano a nascondersi anche nei tradizionali settori industriali slovacchi: automobilistico, meccanico, chimico e farmaceutico, elettrico, nella lavorazione del legno o nel settore metallurgico. Naturalmente anche nelle costruzioni e nelle infrastrutture stradali. In Slovacchia le imprese italiane possono essere assistite dalle agenzie statali, dalle istituzioni governative locali e da esperti professionisti. Gli imprenditori sono assistiti anche dalla Camera di commercio italo-slovacca. Naturalmente, un’altra strada, meno formale, ma efficace, può essere il contatto con gli imprenditori italiani di successo in Slovacchia.

Può fornirci alcune informazioni sulla business etiquette che è bene tenere in considerazione se si opera a Bratislava e dintorni?

Come ho già detto gli Italiani e gli Slovacchi sono molto simili: siamo popoli cordiali, aperti ed ospitali. Badiamo alla disciplina e alla precisione ed i nostri uomini d’affari si attengono al ben noto principio internazionale “pacta sunt servanda“.

Fonte: a cura della Redazione di Exportiamo, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Leaderboard - 728 x 90 pixel