Due cuori ed un hashtag

Due cuori ed un hashtag
Pubblicità
Medium Rectangle - 300 x 250 pixel

10 Febbraio 2019
Categoria: Marketing internazionale

Il conto alla rovescia è già iniziato, San Valentino è alle porte, e il mercato è in fibrillazione: più che le coppie sono oramai aziende e retailer che vedono nella festa degli innamorati un’ottima occasione per imprimere una svolta al proprio business.

D’altronde i dati parlano chiaro: dopo il Natale, San Valentino è la festa durante la quale si è disposti a “spendere” di più. Statista ha stimato che un americano medio, nel 2017 ha speso per San Valentino 136,57 dollari in regali, tra cioccolati, gioielli, fiori, vestiti e cene, per un mercato nazionale di quasi 18,2 miliardi di dollari.

In Italia, secondo un’indagine Mastercard, tra il 2015 ed il 2017 la spesa per i regali di San Valentino è cresciuta del 50% e le transazioni del 100%. Sempre nel nostro Paese, in occasione della ricorrenza, le transazioni registrano una crescita del 693% dal 2015 al 2017, superando la crescita media globale del 136% nello stesso periodo.

Con questi numeri diventa quasi obbligatorio per le imprese affiancare strategie di marketing offline a quelle di digital marketing per acquisire un vantaggio competitivo nel mercato ed incrementare le vendite. Oltre che creare le condizioni per far parlare di sé, e, perché no, acquisire nuovi clienti, fidelizzare quelli esistenti e migliorare in questo modo la brand reputation.

La parola d’ordine è: scoccare una strategia di business che punti all’engagement. Sì, ma come?

  • Il brand si fa romantico: si può dare al proprio brand un tocco di romanticismo con dei piccoli accorgimenti: non necessariamente cuori e cupido, ma colori e suggestioni che evochino questa ricorrenza. L’idea infatti deve essere quella di far trionfare l’amore, ma mai la banalità.
  • E-mail marketing personalizzato: Cupido utilizza l’e-mail marketing come strumento efficace per comunicare in modo diretto e personalizzato. Secondo Convince & Convert, il 44% dei destinatari di e-mail ha acquistato qualcosa in base ad una mail promozionale. Dunque via libera a messaggi romantici con un tone of voice caldo che faccia sentire il destinatario della comunicazione “amato” e lo invogli ad acquistare per la sua dolce metà.
  • #Share the love: Cupido è anche molto social. Spesso i clienti si rivolgono ai social network in cerca di un’idea regalo originale, che possa fare colpo sull’altra metà. Può essere un’ottima idea quindi aiutarli nella scelta con la pubblicazione di una guida alle idee regalo creata appositamente per San Valentino e poi promuoverla attraverso post sui social media. Per aumentare il coinvolgimento potrebbe essere utile anche organizzare un concorso fotografico e chiedere ai propri follower di caricare le foto di come hanno festeggiato San Valentino, offrendo poi un piccolo sconto o un regalo gratuito a tutti i partecipanti. Non va dimenticato, inoltre, di utilizzare Hashtag a tema, che aiuteranno anche il sito web a classificarsi organicamente su Google per termini di ricerca specifici.
  • Promozioni “Due al prezzo di uno”: San Valentino è la festa delle coppie innamorate, e allora quale migliore occasione per creare campagne marketing efficaci basate sul classico “two for one”!
  • Non dimenticarsi della beneficenza: San Valentino può essere l’occasione giusta per mostrare la responsabilità sociale dell’azienda attraverso iniziative a sostegno dei più deboli – per esempio, i ristoranti possono ospitare il giorno di San Valentino gli anziani delle case di riposo a cena, o donare una percentuale degli incassi alle associazioni di beneficenza, oppure i negozi online possono chiedere ai clienti una piccola donazione prima del check-out per una causa sostenuta dall’azienda. In questo modo ne beneficerà anche la brand reputation.
  • Puntare su acquisti impulsivi e regali dell’ultimo minuto: un’altra strategia di marketing di San Valentino può essere quella di posizionare strategicamente gli acquisti impulsivi in fasi precise dell’acquisto. Si tratta di solito di oggetti che costano poco, capaci di catturare l’attenzione del cliente, e che possono completare un oggetto. Per imprimere una svolta positiva agli acquisti, il giorno prima di San Valentino, ricordarsi di aggiornare il sito web con le offerte last minute.
  • E infine, mai dimenticarsi dei single che non vanno assolutamente esclusi dal raggio di attenzione dei brand. Bisogna pensare qualcosa anche per loro, magari puntando ad iniziative speciali: una giornata in una spa, un concerto, uno spettacolo teatrale, ecc..

Basteranno questi piccoli accorgimenti per far breccia nel cuore del proprio target che non potrà proprio fare a meno di innamorarsi del brand!

Fonte: a cura di Exportiamo, di Miriam Castelli, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Leaderboard - 728 x 90 pixel