• Marketing internazionale

    Il vino italiano di qualità conquista i mercati esteri

    L’Italia vanta oggi di un esercito composto da oltre 214mila imprese esportatrici, aumentate di oltre 2mila unità nell’ultimo anno. La struttura regionale italiana resta sostanzialmente invariata, col baricentro dell’export al nord, ma con notevoli progressi registrati in Toscana, Lazio e Sicilia. Secondo SACE le esportazioni italiane di beni e servizi cresceranno in ...

  • Marketing internazionale

    How to negotiate with Brazil

    Each country has its own cultural background and style of thinking and acting. Some countries changed their mentality and adopted international rules and usual form of global business but for other countries, some rules and aspect are still very important. These cultural differences strongly influence the business world. Brazil is the largest ...

  • Marketing internazionale

    How to behave in Chinese market

    To have success in Chinese market the companies need to know Chinese consumers behaviour. In the recent decades, Chinese consumers’ shopping habits have changed dramatically as new products and concepts have entered the China market. Consumer habits continue to evolve today, and examining generations of consumers can reveal certain shopping trends. The older ...

  • Marketing internazionale

    A dicembre il Made in Italy vola fuori dai confini UE

    A dicembre ci sono buonissime notizie per i prodotti italiani al di fuori del "Vecchio Continente": in effetti rispetto al mese precedente, entrambi i flussi commerciali registrano un aumento consistente anche se è l'import (+6,5%) a crescere in misura nettamente superiore rispetto all'export (+2,5%). Il surplus commerciale a dicembre 2016 si ...

  • Marketing internazionale

    A Davos va in scena un mondo al contrario (e sempre più ingiusto)

    Anche quest’anno a Davos, piccola località sciistica svizzera che conta poco più di 10mila abitanti, si sono riuniti i principali attori della politica e dell’economia internazionale per dar vita al World Economic Forum, organizzazione attiva ormai da quasi mezzo secolo (1971) che si professa ufficialmente impegnata nel “miglioramento della condizione ...

  • Marketing internazionale

    Come funziona la distribuzione dei prodotti agroalimentari negli Stati Uniti?

    L’agroalimentare è sicuramente uno dei settori più importanti per l’export italiano negli Stati Uniti: secondo Federalimentare il bilancio 2016 parla di circa € 2,8 miliardi di prodotti alimentari italiani esportati negli States, con un aumento del 3,6% rispetto al 2015. Anche le previsioni di Sace sono molto positive per quello che ...

  • Marketing internazionale

    Where are the most expensive retail location in the world?

    Opening a store on one of the world’s most renowned shopping streets comes with an enormous rent burden every year. That burden is getting worse in many places, with rents increasing on 35 percent of the top 500 shopping streets worldwide during the past year. There are 462 top shopping streets in ...

  • Marketing internazionale

    Commercio estero: a novembre slancio positivo per l'export italiano

    A novembre c'è più voglia di Made in Italy sui mercati esteri come certificato dai dati Istat diffusi oggi che rilevano un incremento sia dell'export (+2,2%) che dell'import (+1,7%) rispetto al mese precedente. Se si confronta invece il dato di novembre 2016 con quello di novembre 2015 l'incremento è ancora ...

  • Marketing internazionale

    Polonia, scopri le città dove investire

    La Polonia è un mercato composto da oltre 38 milioni di abitanti, caratterizzato dalla presenza di un elevato numero di consumatori giovani (età media intorno a 35 anni) che, ormai da diversi anni, sta attraversando una fase di forte sviluppo che lo proietta di diritto tra i più promettenti Paesi ...

  • Marketing internazionale

    In quali mercati investire nel 2017?

    Come si legge nella introduzione al XIV edizione del rapporto ICE / Prometeia “il 2016 è destinato a essere ricordato come un punto di minimo nella storia del commercio internazionale. La frenata degli emergenti, la minor spinta delle filiere globali, un ciclo degli investimenti debole oltre che fattori accidentali e ...