Bonatti, il mix giusto per l'estero

Bonatti, il mix giusto per l'estero
Pubblicità
Medium Rectangle - 300 x 250 pixel

01 Giugno 2016
Categoria: Energia & Fonti rinnovabili

Un 2015 da record per Bonatti, gruppo specializzato nel settore Oil & gas, il fatturato si aggira intorno a 934 milioni di euro, ovvero il 25% in più rispetto l’anno precedente. Il segreto è un mix di tecnologia, cultura ingegneristica ed eccellenza che ha permesso di creare un partafoglio clienti da oltre 1,5 miliardi di euro.

Già attivo in Messico dove si è occupato della costruzione di pipeline a Tula e a Tuxpan, da poco si è aggiudicato la commessa per la costruzione di un gasdotto di 550 km in Grecia, ma il gruppo italiano punta al Canada per farsi conoscere anche nel settore del fotovoltaico.

La Bonatti, inizialmente era impegnata principalmente nel mercato europeo, la svolta è arrivata grazie alla crisi, dove si è deciso di esportare il proprio lavoro oltreoceano ed in particolare in Messico. Per il futuro si puntano Paesi come Africa, Medio Oriente e Iran dove con la fine delle restrizioni sono stati già allacciati accordi con società locali.

Pubblicità
Leaderboard - 728 x 90 pixel