La porchetta festeggia 100 anni e guarda (sempre di più) oltreconfine

La porchetta festeggia 100 anni e guarda (sempre di più) oltreconfine
Pubblicità
Medium Rectangle - 300 x 250 pixel

13 Settembre 2017
Categoria: Food & Beverage

Dai Castelli Romani fino a Tokyo e New York. La porchetta, simbolo del cibo tipico laziale, ha dunque ormai varcato ogni confine: questo alimento così umile e genuino sta infatti letteralmente spopolando in giro per il mondo.

Il prossimo 30 settembre inoltre la famiglia Cioli, una delle ditte storiche di Ariccia e proprietaria della Cioli Egidio e della Fa Lu Cioli, celebrerà un importante traguardo: il 100esimo anno di vita. In quell’occasione sarà organizzato un evento che si terrà in Piazza della Corte ad Ariccia, a partire dalle ore 19, durante il quale sarà distribuito gratuitamente il tipico panino con la porchetta.

A testimonianza di quanto l’azienda si sia sviluppata anche all’estero, oggi essa si avvale di sedi di produzione dirette sul territorio a stelle e strisce (New Jersey) in cui si procede alla preparazione della porchetta utilizzando però suini locali, a causa della vigenza negli USA di norme per l’importazione di questo tipo di carne estremamente restrittive.

La porchetta di Cioli piace moltissimo anche lontano Oriente, dal Giappone a Hong Kong, luoghi in cui lo speciale arrosto italiano - grazie ad un sistema di trasporto assai efficiente - riesce ad essere messo in commercio addirittura appena 24 ore dopo l’avvenuta cottura.

Pubblicità
Leaderboard - 728 x 90 pixel