Quali sono i mercati immobiliari più rischiosi del mondo?

Quali sono i mercati immobiliari più rischiosi del mondo?
Pubblicità
Medium Rectangle - 300 x 250 pixel

24 Novembre 2018
Categoria: Real Estate

Il mattone, si sa, è considerato un bene rifugio sul quale è sempre bene investire, soprattutto in tempi di crisi. Eppure bisogna sempre fare attenzione alle condizioni del mercato prima di prendere qualsiasi scelta.

In Australia, Hong Kong, Canada e Svezia sembra infatti che il mercato immobiliare stia rischiando di esplodere in una bolla.

Ad affermarlo un recente studio di Oxford Economics, che ha parlato di pericoli “particolarmente acuti” ed ha messo in guardia contro le possibili ripercussioni sull’attività economica.

Diversi elementi hanno spinto gli analisti ad individuare nei quattro Paesi citati i mercati immobiliari più rischiosi dell’intero globo. Tra i più importanti sicuramente: le valutazioni eccessivamente elevate, un boom immobiliare particolarmente lungo, gli imponenti livelli di debito e la quota significativa di debiti a tasso variabile.

In Svezia, il mercato più rischioso secondo i dati, i prezzi reali sono aumentati del 32% in 5 anni, mentre il debito immobiliare è balzato al 70% del Pil. In Australia, invece, l’aumento dei prezzi nello stesso arco di tempo è stato del 28%, mentre il debito si è attestato al 115% del Pil. In Canada, ancora, ad una crescita del 33% dei prezzi è corrisposto un debito del 71%, mentre i dati riferiti ad Hong Kong si sono attestati rispettivamente al 37% e al 48%.

Solidi, invece, sembrano essere i mercati immobiliari chiave di Stati Uniti, Germania, Francia, Cina e Giappone. Tra l’altro, molte economie non hanno assistito, almeno di recente, a significative impennate dei tassi sui mutui che in alcuni casi sono addirittura scesi.

Tuttavia, l’indagine ha lasciato emergere degli elementi preoccupanti. Oxford ha paragonato i mercati immobiliari dei Paesi OCSE studiando i dati rilevati dal 1970 al 2013. Dall’analisi è emerso che, nelle economie in cui le valutazioni sono salite di almeno il 35% sopra la media di lungo termine di periodo, i prezzi reali delle abitazioni sono crollati il 75% delle volte nei successivi 5 anni.

Fonte: a cura della Redazione di Exportiamo, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Leaderboard - 728 x 90 pixel