Tommi, la startup che trasforma la terapia in un gioco

Tommi, la startup che trasforma la terapia in un gioco
Pubblicità
Medium Rectangle - 300 x 250 pixel

13 Dicembre 2018
Categoria: Health & Care

La realtà virtuale è entrata da tempo negli ospedali grazie ad applicazioni così innovative da migliorare, concretamente, le cure e la qualità di vita dei pazienti. Numerose pubblicazioni stanno mostrando come la realtà aumentata riesca a offrire esperienze con effetti positivi sulla mente dei giocatori, essendo più coinvolgente di altre soluzioni tradizionali. Proprio il coinvolgimento e la profondità dell’esperienza sono fondamentali per distogliere efficacemente i pazienti dalle emozioni negative che vivono in ospedale, per rilassarli in un ambiente, quello digitale, sicuro e controllato.

È in questa direzione che agisce la startup italiana TOMMI, un progetto che offre supporto terapeutico ai bambini affetti da patologie oncologiche mediante la realtà virtuale e al tempo stesso fornisce dati ai medici sulle loro capacità psicomotorie.

Si tratta di un videogioco progettato appositamente per avere effetti positivi su giovani pazienti, andando ben aldilà del semplice intrattenimento. Da un lato è un gioco di avventura basato sulla realtà virtuale, ossia quella tecnologia in cui l’esperienza digitale viene vissuta indossando un visore apposito, grazie a cui l’utente si trova letteralmente immerso nel mondo di fantasia, a 360 gradi. Così il bambino può concentrarsi solo sul gioco, distraendosi dalle emozioni negative. Allo stesso tempo, man mano che il bambino supera le sfide dell’avventura e raggiunge i suoi obiettivi, le sue capacità psicomotorie vengono testate e misurate. Grazie a questi dati i medici possono valutare le loro performance durante la terapia, intervenendo immediatamente qualora vi fossero delle variazioni sospette. Tommi quindi è anche un mezzo che supporta lo staff medico a prendere decisioni migliori in tempi minori durante la terapia.

TOMMI è stata recentemente premiata come la migliore startup europea nella categoria E-Health a Startup Europe Awards (SEUA), un’iniziativa nata dall’impegno della Commissione europea e della Fondazione Finnova in collaborazione con Startup Europe.

Fonte: a cura della Redazione di Exportiamo, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Leaderboard - 728 x 90 pixel