Le agevolazioni per Export e Promozione

Le agevolazioni per Export e Promozione
Pubblicità
  • Voucher Internazionalizzazione-Invitalia
  • Incoterms 2020 Download
  • 24ore business school

09 Luglio 2015
Categoria: Finanziamenti, Incentivi ed Assicurazioni
Paese:  Italia

E’ noto che l’export rappresenta l’unica leva trainante per molti settori e dunque una necessità per essere competitivi e sopravvivere alla concorrenza ormai globale.

La ristrettezza finanziaria é una realtà con la quale le aziende in questi anni hanno dovuto fare i conti prima di pensare di poter realizzare nuovi investimenti sui mercati esteri e/o ampliare la propria rete commerciale e di vendite con l’inserimento in organico ad esempio di export manager ed esperti di nuovi media.

La ratio delle agevolazioni erogate da regioni ed enti istituzionali a favore di attività internazionali e per la formazione delle nostre aziende é proprio quella di alleviare questa ristrettezza, in accordo con le linee guida redatte dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Lo stesso Ministero oltre ad aver emesso il  Voucher per l’Internazionalizzazione previsto dal “Piano Straordinario per il Rilancio Internazionale dell’Italia”, ha pubblicato un nuovo bando che concede contributi a sostegno dei progetti presentati dai consorzi per l’internazionalizzazione.

Lo stanziamento é di 3 milioni di euro complessivi ed é finalizzato a favorire lo svolgimento di specifiche attività promozionali realizzate dai consorzi per sostenere le PMI nei mercati esteri, favorire la diffusione internazionale dei loro prodotti e servizi; oltre ad incrementare e favorire la conoscenza delle autentiche produzioni italiane presso i consumatori internazionali per contrastare il fenomeno “Italian sounding”, di proporzioni per nulla irrilevanti.

 imm

Anche da parte degli enti regionali sono previsti contributi a supporto di export e promozione e sono numerosi i bandi che concedono aiuti economici innanzitutto per la partecipazione a fiere ed eventi internazionali.

Nel nord-ovest, in Lombardia ad esempio, la Camera di Commercio di Milano supporta le micro e piccole imprese con contributi a fondo perduto per ricevere assistenza personalizzata e acquistare servizi di comunicazione e marketing digitale. Il tempo sta per scadere, il prossimo il 16 luglio si chiude il bando. 

Manca ancora un mese invece alla scadenza, per usufruire di contributi fino a 40.000 euro erogati dalla Regione Lombardia per micro, piccole e medie imprese, aderenti a un contratto di rete già costituito, che attraverso il supporto e la consulenza di un professionista intendono sviluppare percorsi di innovazione, internazionalizzazione e/o organizzazione interna.

La CCIAA di Varese, invece, eroga contributi a fondo perduto fino al 30% delle spese sostenute per la locazione e l’allestimento di spazi espositivi destinati alla promozione delle attività aziendali in manifestazioni e fiere, all’estero e in Italia e qui c’é tempo per partecipare fino al 30 settembre 2015. 

Anche la Camera di Commercio di Sondrio ha stanziato un contributo di 60.000 euro a fondo perduto a favore delle imprese - con sede legale nella provincia – proprio per sostenere le spese sostenute per la partecipazione a manifestazioni fieristiche in ambito internazionale e c’é tempo fino al 1 marzo 2016.

Anche la Camera di Commercio di Cremona concede contributi simili e il bando scade il 31 dicembre 2015, mentre per la Camera di Commercio di Lodi, la dotazione finanziaria é di 50.000 euro con scadenza il 30 novembre 2015.

La Camera di Commercio di Mantova a mettere a disposizione € 150.000 sotto forma di voucher (con modalità sconto in fattura) per favorire la partecipazione a fiere e altri eventi in collettiva organizzati da PromoImpresa- Borsa Merci e Probrixia e la scadenza é il 31 dicembre 2015.

In Piemonte invece la Camera di Commercio di Cuneo ha emesso due bandi. Il primo riguarda contributi per lo sviluppo di strategie di marketing per favorire la realizzazione di progetti atti a migliorare e innovare il posizionamento di mercato per le imprese con sede legale all’interno del territorio della provincia e il secondo invece si sostanzia in un contributo per la valorizzazione e promozione dei consorzi artigiani. Entrambi i bandi scadono in autunno, il 15 ottobre 2015.

In Liguria é la formazione al centro del contributo stanziato dalla Camera di commercio di Imperia, favorendo la realizzazione di iniziative volte all’aggiornamento delle competenze e delle conoscenze delle imprese, ed é possibile avanzare richiesta di partecipazione entro il 31 luglio 2015. La Camera di Commercio di Savona ha previsto uno stanziamento pari a 100.000 euro per sostenere le spese relative alla partecipazione a manifestazioni fieristiche; la scadenza in questo caso é il 31 dicembre 2015.

La piccola Valle d’Aosta, oltre a prevedere agevolazioni per l’internazionalizzazione delle imprese industriali e artigiane, sostiene attraverso la Camera di Commercio, iniziative di promozione delle proprie aziende a Expo 2015 con un fondo di 60.000 euro, in scadenza il 31 luglio 2015.

 imm

Guardando al nord-est invece, in Veneto, la Camera di commercio di Padova ha riaperto i termini fino al 17 agosto 2015 per la concessione di contributi alle micro-imprese del territorio per supportarle nella loro partecipazione a fiere internazionali.

In Trentino Alto Adige, la Camera di Commercio di Bolzano ha definito i criteri, applicabili alle domande presentate nel periodo compreso tra il 1 gennaio 2015 e il 31 dicembre 2016, per l’attuazione di “misure volte a favorire l’internazionalizzazione delle aziende”, con l’obiettivo di incrementare la quota delle esportazioni di ogni genere di imprese, ad eccezione di quelle turistiche.

Infine, in Friuli Venezia Giulia, la Camera di Commercio di Udine, promuove e sostiene la competitività delle PMI della provincia attraverso l’assegnazione di voucher multi-servizi mirati alla copertura di parte delle spese sostenute per la partecipazione ad iniziative di internazionalizzazione. Scadenza il 16 novembre 2015.

Nel centro-Italia, la Toscana si dimostra la regione con la più ampia offerta di agevolazionii per le imprese. La giunta regionale ha approvato il bando multimisura - con scadenza il 30 settembre 2015 – che punta al finanziamento di Progetti Integrati di filiera ed alla realizzazione di investimenti nel campo della produzione primaria, della trasformazione e della commercializzazione dei prodotti agricoli e forestali.

A livello provinciale invece, la Camera di Commercio di Firenze stanzia un contributo a fondo perduto per coprire parte dei costi sostenuti per la partecipazione a fiere e mostre e - salvo esaurimento dello stanziamento – si può partecipare entro il 31 dicembre 2015.

imm

Le Camere di Commercio di Lucca e Livorno erogano incentivi diversi: la prima ai consorzi che operano in ambito internazionale; la seconda per la  partecipazione a fiere e mostre. I bandi in questo caso scadono rispettivamente il 30 ottobre e il 31 dicembre 2015.

Anche la CCIAA di Pisa contribuisce con aiuti economici alle imprese per partecipare a mostre e fiere all’estero e per incentivare il loro percorso di internazionalizzazione.

Con una dotazione di 150.000 euro e di 50.000 euro la CCIAA di Perugia e di Massa Carrara, prevedono la concessione di contributi alle imprese che partecipano a manifestazioni fieristiche all’estero e la stessa cosa accade nella maggior parte delle province dell’Emilia Romagna: Ferrara, Parma, Forlì-Cesena e Ravenna prevedono il medesimo stanziamento.

Le Camere di Commercio di Roma, Ascoli Piceno e Piacenza rispettivamente presentano voucher a favore delle PMI per l’internazionalizzazione; aiuti per la competitività delle imprese sui mercati esteri e contributi per l’internazionalizzazione.

Le regioni dell’obiettivo convergenza, ognuna con un proprio bando, destinano risorse per export e promozione e in particolare risultano ancora attive le agevolazioni erogate alle PMI nelle seguenti regioni: Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna.

E anche per le regioni del sud e isole non mancano contributi per partecipare a manifestazioni fieristiche di respiro internazionale.

Le Camere di Commercio di Sassari, Nuoro, Salerno, Avellino e Potenza, prevedono  contributi  per l’organizzazione di iniziative promozionali nel corso del 2015.

Fonte: a cura di Exportiamo, di Annarita Summo,  redazione@exportiamo.it

  

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • FDA
  • Vuoi esportare in russia?
  • Esportare negli USA
  • Exportiamo Academy
  • Simest
  • Esportare in Canada
  • 24ore business school
  • Voucher Internazionalizzazione-Invitalia
  • Sito Web
  • Vuoi esportare in sudafrica?
  • Come Operare in Modo Sicuro in Russia?
  • Vuoi esportare in russia, Turchia e nei paesi CSI?
  • Esportare in Brasile