Il sostegno finanziario per i processi di internazionalizzazione

Il sostegno finanziario per i processi di internazionalizzazione
Pubblicità
  • Sei in regola con la FDA?
  • Incoterms 2020 Download
  • Invitalia - Voucher Internazionalizzazione
  • Risk Map SACE 2021
  • HongKong

29 Settembre 2015
Categoria: Finanziamenti, Incentivi ed Assicurazioni

E’ il momento di approfondire il ruolo della finanza a sostegno dei progetti di internazionalizzazione che verrà trattato all’interno del 3° modulo del nostro Corso in Export Management insieme alla dott.ssa Mariella Di Pinto, Partner IBS ITALIA e Co-Founder di Exportiamo.it .

La liquidità è indispensabile per rendere possibile il primo passo verso l’estero, ma spesso reperire fondi non è affatto semplice. Sono infatti molti gli attori coinvolti nei processi di sostegno, agevolazione e finanziamento per le attività internazionali delle PMI (province, regioni, banche, Sace, Simest, Finest per le sole aziende del Nord Est) ed ognuno secondo propri meccanismi.

In particolare forniamo ora un piccolo dettaglio su quello che rappresenta uno degli attori principali in questo scenario ovvero la Società per le imprese italiane all’estero, in una parola: SIMEST.

Dal 1991 SIMEST offre sostegno finanziario alle imprese che intraprendono un percorso verso l’estero e dal 2012 è diventata una società parte della “galassia” del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti.

Diverse sono le modalità e gli strumenti di cui si avvale SIMEST in base al tipo di progetto che l’azienda intende portare avanti.

La partecipazione della SIMEST avviene sia tramite investimento diretto che attraverso la gestione del Fondo partecipato di Venture Capital.

Altri tipi di strumenti sono invece il finanziamento di studi di fattibilità/pre-fattibilità e assistenza tecnica o di programmi di inserimento su mercati esteri anche attraverso la partecipazione a fiere/mostre ed esistono poi su finanziamenti concessi per le esportazioni italiane.

imm

In sintesi, l’aspetto finanziario va certamente pianificato e non si può assolutamente improvvisare perchè in gioco c’è la credibilità e la sostenibilità del nostro progetto. Si tratta di un’attività rischiosa e complessa che deve puntare a individuare con cognizione lo strumento più adatto che possa trasformare l’iniziale sforzo aziendale in profitto.

Il 30 ottobre approfondiremo tali strumenti ma soprattutto analizzeremo un progetto concreto e di successo finanziato dalla Simest e curato da IBS ITALIA.

La II^ Edizione del Corso in Export Management organizzato da Exportiamo e in collaborazione con IBS ITALIA Srl, IC & Partners SpA e BONUCCHI & ASSOCIATI – tre società leader nell’internazionalizzazione d’impresa e presenti nell’elenco fornitori TEM del MISE - ti aspetta a Padova dal 28 al 30 ottobre.

Non puoi mancare e ricorda che da oggi è possibile anche partecipare ai singoli moduli presentati ai nostri lettori nelle scorse settimane.

Per maggiori informazioni clicca qui o scrivici senza esitare (info@exportiamo.it).

Fonte: a cura di Exportiamo, di Francesca D’Agostino, redazione@exportiamo.it

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • FDA
  • Vuoi esportare in russia?
  • Esportare negli USA
  • hong kong
  • Invitalia - Voucher Internazionalizzazione
  • Esportare in Canada
  • HongKong- Innovative
  • Sito Web
  • Vuoi esportare in sudafrica?
  • Come Operare in Modo Sicuro in Russia?
  • Vuoi esportare in russia, Turchia e nei paesi CSI?
  • Esportare in Brasile