Commercio estero: un marzo da record per il Made in Italy

Commercio estero: un marzo da record per il Made in Italy
Pubblicità
  • Voucher Internazionalizzazione-Invitalia
  • Incoterms 2020 Download
  • 24ore business school

17 Maggio 2017
Categoria: Marketing Internazionale
Paese:  Italia

Marzo 2017 termina in modo molto positivo per il commercio estero Made in Italy, che registra un aumento per le esportazioni del 4,0%, mentre le importazioni sono stazionarie (0,0%).

L’incremento congiunturale dell’export è spinto dalle vendite verso i mercati extra Ue (+6,5%) mentre per l’area Ue (+2,1%) l’aumento risulta contenuto.Tutti comparti industriali mostrano segnali di crescita, a eccezione del settore energetico, in perdita di 7,6 punti percentuali.

Confrontando il primo trimestre 2017 con quello precedente notiamo un aumento dell’export sostenuto (+3,0%), il quale coinvolge tutte e due le principali aree di sbocco, privilegiando, non di molto, i Paesi extra Ue (+4,7%), rispetto all’area Ue (+1,6%).Le importazioni, di pari passo con le esportazioni registrano un’incremento del 3,3%.

A marzo 2017 la crescita record dell’export (+14,5%) coinvolge sia l’area extra Ue (+15,1%) sia quella Ue (+14,1%); l’incremento dell’import (+16,3%) è più sostenuto dall’area extra Ue (+19,0%).

Si registrano altissimi aumenti delle vendite per i prodotti petroliferi raffinati (+47,1%), per gli autoveicoli (+28,1%) e gli articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici (+22,8%).

Dal lato dell’import, invece, i maggiori aumenti riguardano petrolio greggio (+68,0%) e prodotti petroliferi raffinati (+59,2%). Per tutto il mese le esportazioni verso Cina (+32,3%) e paesi ASEAN (+31,1%) hanno registrato una sostanziale crescita complessiva.

Da segnalare anche, tra i paesi dell’area Ue, una crescita sostenuta delle vendite verso Romania (+25,2%), Polonia (+24,5%) e Spagna (+23,4%). Il surplus commerciale registrato si assesta sui 5,4 miliardi (+5,2 miliardi a marzo 2016). Nel primo trimestre 2017, l’avanzo commerciale ha toccato quota 6,7 miliardi (+15,6 miliardi al netto dei prodotti energetici).

Da registrare che l’indice dei prezzi all’importazione dei prodotti industriali è diminuito, nel mese di marzo, dello 0,4% rispetto al mese precedente, ma maggiore del 4,6% nei confronti di marzo 2016.

infografica commercio estero

Fonte: a cura di Exportiamo, di Riccardo Ciabattoni, press@exportiamo.it

Infografica: Carlotta Desideri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • FDA
  • Vuoi esportare in russia?
  • Esportare negli USA
  • Exportiamo Academy
  • Simest
  • Esportare in Canada
  • 24ore business school
  • Voucher Internazionalizzazione-Invitalia
  • Sito Web
  • Vuoi esportare in sudafrica?
  • Come Operare in Modo Sicuro in Russia?
  • Vuoi esportare in russia, Turchia e nei paesi CSI?
  • Esportare in Brasile