Commercio estero: export in crescita del 7.4% nel 2017

Commercio estero: export in crescita del 7.4% nel 2017
Pubblicità
  • Sei in regola con la FDA?
  • Incoterms 2020 Download
  • Franchise Expo West
  • Export Smart Summit
  • Sito Web
  • Contributo Export
  • CIIE - 2020
  • Simest

15 Febbraio 2018
Categoria: Marketing Internazionale

I dati relativi al Commercio Estero nel mese di dicembre 2017 diffusi dall’ISTAT fotografano una moderata crescita congiunturale dell’export (+0.6%) e una più significativa dell’import (+3.3%) con un avanzo commerciale di 5,3 miliardi di euro (+5,7 miliardi a dicembre 2016).

L’export italiano registra una performance positiva in ragione della crescita delle vendite nei paesi UE (+2,5%) anche se si rileva una performance negativa verso i paesi extra Ue (-1,8%).

Negli ultimi tre mesi del 2017 (ottobre-dicembre), rispetto al trimestre precedente, l’export è cresciuto del 3.4% e le importazioni registrano un incremento del 3.3%. L’aumento delle vendite riguarda soprattutto i prodotti energetici (+14.9%) e i beni di consumo non durevoli (+5.0%).

Dicembre 2016 vs Dicembre 2017

Rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, a dicembre 2017 cresce sia l’export (+2,0%) sia l’import (+3,7%). Le variazioni tendenziali risultano pari a +8,6% per l’export e +10,0% per l’import se corrette considerando i giorni lavorativi.

Confrontando invece i dati annuali del 2017 rispetto al 2016 emerge la crescita sia delle esportazioni (+7,4% in valore e +3,1% in volume) che delle importazioni (+9,0% in valore e +2,6% in volume). L’espansione dell’export è da ascrivere ad entrambe le aree di sbocco: +8,2% per i paesi extra Ue e +6,7% per i paesi Ue. L’avanzo commerciale raggiunge i 47,5 miliardi (+81,0 miliardi al netto dell’energia).

Mercati di sbocco

Fra i paesi che hanno comprato più Made in Italy spiccano Cina (+22.2%), Russia (+19.3%), Spagna (+10.2%), Stati Uniti (+9.8%), Svizzera (+8.7%) e in misura minore Germania (+6.0%) e Francia (+4.9%).

Settori

Le categorie merceologiche con il miglior andamento sono invece: articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici (+16,0%), autoveicoli (+11,3%), sostanze e prodotti chimici (+9,0%), metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti (+8,7%), prodotti alimentari, bevande e tabacco (+7,5%). Si segnala anche la crescita delle vendite di prodotti delle altre attività manifatturiere (+5,7%) e macchine e apparecchi n.c.a. (+5,4%).

Da segnalare che l’indice dei prezzi all’importazione dei prodotti industriali è aumentato, nel mese di dicembre 2017, dello 0.4% rispetto al mese precedente e dell’1,6% nei confronti di dicembre 2016.

Fonte: a cura di Exportiamo, redazione@exportiamo.it

Infografica: Carlotta Desideri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • FDA
  • Franchise international Expo - NY
  • Bando Regione Veneto
  • Export Smart Summit
  • Sito Web
  • Export Up
  • Finanziamenti Agevolati - Simest
  • CIIE 2020
  • Simest - Ibs italia