Voucher Internazionalizzazione Regione Lazio: è aperto il bando da 5 milioni di euro

Voucher Internazionalizzazione Regione Lazio: è aperto il bando da 5 milioni di euro
Pubblicità
  • Salone Franchising Milano

02 Agosto 2019
Categoria: Finanziamenti, Incentivi ed Assicurazioni

E’ di 5 milioni di euro la dotazione finaziaria che la Regione Lazio mette a disposizione delle MPMI regionali per favorire la loro crescita sui mercati esteri attraverso il Bando “Voucher Internazionalizzazione”.

Lo strumento rientra tra quelli previsti dal Piano triennale di Internazionalizzazione da 18 milioni di euro varato a maggio, che prevede percorsi e strategie a sostegno dell’internazionalizzazione differenti a seconda del grado di maturità raggiunto in quest’ambito dall’impresa.

Il bando si rivolge ad una platea di imprese le cui strategie di internazionalizzazione sono per lo più di natura commerciale e sono finalizzate a stabilizzare o aumentare la quota di esportazioni.

L’aiuto è concesso in regime de minimis, sottoforma di contributo a fondo perduto in misura compresa fra il 45% e il 70% dell’importo complessivo del Progetto.

Chi sono i beneficiari?

Il bando è rivolto alle micro, piccole e medie imprese (MPMI), in forma singola, e ai liberi professionisti con sede operativa nel Lazio. La misura, però, consente l’accesso anche a MPMI e professionisti che al momento dell’invio della domanda non hanno ancora una sede operativa nel Lazio, purché entro la data di erogazione del contributo si siano localizzate nel territorio regionale e a condizione che il progetto di internazionalizzazione realizzato con il voucher sia relativo alla sede operativa localizzata nel Lazio.

Progetti ammissibili

Le imprese potranno utilizzare i voucher per realizzare due tipologie di intervento:

A. Partecipazione a Fiere internazionali

Sono ammissibili le manifestazioni fieristiche che si svolgeranno sia nei Paesi UE che extra UE, ma anche quelle che avranno luogo in Italia purché incluse nel calendario fieristico disponibile sul sito www.calendariofiereinternazionali.it.

È ammissibile la Partecipazione a Fiere prenotate prima della presentazione della domanda purché l’Evento si realizzi dopo la presentazione della domanda ed entro la data di riferimento della finestra. Sono ammissibili le spese relative all’iscrizione e all’affitto di spazi espositivi eventualmente già sostenute, ma non prima del 1°gennaio 2019 (data fattura). È ammissibile un Progetto che preveda la partecipazione ad uno o due Eventi.

B. Servizi TEM: l’acquisizione di servizi per l’internazionalizzazione

Tali servizi devono essere forniti da una “Società di TEM” (Temporary Export Manager) iscritta nell’apposito elenco tenuto presso il Ministero dello Sviluppo Economico oppure che abbiano un’esperienza almeno triennale in progetti simili, documentata da almeno 8 contratti, di cui almeno 1 antecedente al 1° agosto 2017. Tali servizi
devono essere contrattualizzati e resi dopo la presentazione della domanda ed entro la data di riferimento prevista per la specifica finestra.

IBS Italia è una società di TEM per la fornitura di servizi di consulenza all’internazionalizzazione accreditata presso il MISE. Per maggiori informazioni scrivere all’indirizzo info@ibsitalia.biz o chiamare al numero 06 5919749.

Importo dell’agevolazione

L’importo ammissibile a contributo dei Costi di Progetto da rendicontare è riportato nella seguente tabella: 

Tempi di partecipazione

La dotazione finanziaria complessiva è divisa fra due finestre temporali, ognuna con una dotazione di 2.500.000 Euro. I termini per l’invio delle domande sono indicati nella seguente tabella:

Modalità di partecipazione

Le richieste di contributo devono essere presentate esclusivamente seguendo la procedura di seguito descritta.

PRIMO PASSO: calcolo del punteggio in base ai criteri di selezione indicati nell’Avviso, utilizzando il modello di calcolo in formato excel pubblicato sui siti www.lazioinnova.it e www.lazioeuropa.it.

SECONDO PASSO: compilazione del Formulario sul portale GeCoWEB accessibile dal sito www.lazioinnova.it. L’accesso alla piattaforma GeCoWEB è consentito a partire dalle ore 12:00 del 4 settembre 2019 e fino alle ore 12:00 del 31 ottobre 2019 (per la seconda finestra: rispettivamente 4 marzo 2020 e 30 aprile 2020). Nel formulario devono essere indicati il punteggio totale e la percentuale di contributo richiesto.

TERZO PASSO: invio a mezzo PEC della Domanda e dei suoi allegati. Una volta finalizzato il Formulario occorre scaricare il file generato dal sistema GeCoWEB contenente la Domanda e il Formulario. Il file generato da GeCoWEB deve essere sottoscritto con Firma Digitale del Legale Rappresentante del richiedente e inviato via PEC, all’indirizzo incentivi@pec.lazioinnova.it, insieme con le altre eventuali dichiarazioni, anch’esse sottoscritte con Firma Digitale. La PEC deve essere inviata dalle ore 12:00 del 5 settembre 2019 e fino alle ore 18:00 del 31 ottobre 2019 (per la seconda finestra: rispettivamente 5 marzo 2020 e 30 aprile 2020).

Per ottenere ulteriori informazioni o ricevere assistenza per la presentazione della domanda, compila questo form oppure contattaci scrivendo all’indirizzo redazione@exportiamo.it o chiamando al numero 06 59 19 749.

Fonte: a cura della Redazione di Exportiamo, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
  • FDA
  • Salone d'impresa