Incoterms: è pronta la nuova edizione 2020

Incoterms: è pronta la nuova edizione 2020
Pubblicità
  • Salone Franchising Milano
  • Sole24Ore
  • World Marketing Summit Italia 2019 (WMS)

29 Settembre 2019
Categoria: Dogane e Supply Chain

Il 18 ottobre 2019 saranno presentati a Roma, durante le celebrazioni del centenario dell’ICC (International Chamber of Commerce), gli Incoterms® 2020, ossia l’aggiornamento delle regole dedicate al commercio internazionale, che aiutano importatori ed esportatori di tutto il mondo a stilare accordi in modo trasparente e chiaro.

Con il termine Incoterms (contrazione di INternational COmmercial TERMS) si identificano infatti le pattuizioni commerciali comunemente utilizzate nell’ambito delle importazioni ed esportazioni, valide in tutto il mondo, che definiscono in maniera univoca e senza possibilità di errore la ripartizione di responsabilità, costi e rischi legati alla consegna delle merci, fra venditore e compratore. Identificare il momento del trasferimento del rischio tra chi vende e chi acquista ha una rilevanza fondamentale ai fini non solo del trasporto ma anche fiscali, assicurativi e di garanzia bancaria. In un contratto internazionale, infatti, interagiscono diversi soggetti che a vario titolo hanno un ruolo fondamentale: importatore ed esportatore, trasportatore, i loro garanti (banche) e le autorità doganali. Disciplinare in modo certo il ruolo e i profili di azione di ogni soggetto, significa condurre e concludere una transazione scevra da condizionamenti derivanti da una cattiva interpretazione ed esecuzione del contratto. Gli Incoterms rispondono pienamente a questa esigenza.

Le regole Incoterms®, elaborate dalla ICC per la prima volta nel 1936 ed affermatesi nelle transazioni di tutto il mondo, sono state regolarmente aggiornate nel tempo (1953, 1967, 1976, 1980, 1990, 2000, 2010) per tenere il passo con gli sviluppi del commercio internazionale, come la creazione di aree di libero scambio ed unioni doganali, gli importanti cambiamenti intervenuti nelle tecniche di trasporto e conseguente incremento dei traffici containerizzati, l’accresciuta diffusione delle comunicazioni elettroniche e le nuove esigenze di sicurezza nei trasporti.

L’ottava revisione iniziata nel 2016 ha condotto ad una nuova edizione delle regole Incoterms® che è già stata pubblicata lo scorso 10 Settembre 2019 ma che entrerà in vigore a partire dal 1° gennaio 2020. Ad ogni modo, gli Incoterms® 2010 (così come ogni precedente edizione dei termini di resa), restano comunque validi e teoricamente applicabili.

Tra le novità sostanziali della nuova edizione, le regole Incoterms® 2020:

  • Rispondono all’esigenza del mercato di poter disporre di una polizza di carico con un’annotazione di messa a bordo nella regola del Free Carrier (FCA) Incoterms®.
  • Presentano diversi livelli di copertura assicurativa in Cost Insurance and Freight (CIF) e Carriage and Insurance Paid To (CIP).
  • Delineano la possibilità di organizzare il trasporto con mezzi propri in FCA, Delivery at Place (DAP), Delivery at Place Unloaded (DPU) e Delivered Duty Paid (DDP).
  • Presentano un cambiamento nell’acronimo da Delivered at Terminal (DAT) a DPU.
  • Prevedono l’inclusione dei requisiti relativi alla sicurezza nell’ambito degli obblighi e dei costi di trasporto.

Più accessibile e più facile da usare, la nuova edizione Incoterms® 2020 include – tra le novità – un’introduzione più ampia ed approfondita, note esplicative più dettagliate e, in aggiunta a quella tradizionale, una presentazione “orizzontale”, per rendere più immediate le responsabilità degli importatori e degli esportatori per ogni regola Incoterms® e facilitare una scelta più consapevole da parte degli utilizzatori.

Quello che i soggetti coinvolti si aspettano da questa revisione Incoterms 2020 è dunque una maggiore chiarezza per limitare al massimo dubbi e malintesi, specialmente per quanto riguarda il trasferimento di rischi e responsabilità, l’imballaggio, la marcatura e l’ispezione delle merci e la liquidazione di sicurezza.

Ciò che invece non sembra previsto dagli Incoterms 2020 è la variazione di aspetti quali l’IVA, le unioni doganali e il VGM (Verifica del peso dei container), in quanto tematiche specifiche per singolo Paese o prodotto e, pertanto, non universalmente applicabili.

Sulla nuova pubblicazione Incoterms® 2020, il Segretario Generale ICC John W.H. Denton AO ha dichiarato: “Le regole Incoterms® 2020 rendono più facili gli scambi internazionali aiutando gli importatori e gli esportatori di tutto il mondo a comprendere le loro responsabilità ed evitare costosi malintesi. Le regole Incoterms® ICC rappresentano la lingua comune delle transazioni di vendita internazionali e aiutano a creare fiducia nel nostro prezioso sistema di scambi mondiali.”

Fonte: a cura di Exportiamo, di Valeria Gambino, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
  • FDA
  • Sole24ore
  • World Marketing Summit Italia 2019 (WMS)