Voucher in Consulenza per Innovazione: al via il Bando da 75 milioni di Euro

Voucher in Consulenza per Innovazione: al via il Bando da 75 milioni di Euro
Pubblicità
  • Sei in regola con la FDA?
  • Incoterms 2020 Download
  • Risk Map SACE 2021
  • HongKong

12 Novembre 2019
Categoria: Digital Export

Il Voucher relativo agli Innovation Manager è la misura introdotta dal Mise su scala nazionale a sostegno dei processi di trasformazione tecnologica e digitale delle Pmi. Per il triennio 2019-2021 è stato stanziato un ammontare pari a 75 milioni di Euro, con lo scopo di introdurre nelle imprese figure manageriali capaci di inserire e diffondere le tecnologie previste nel Piano “Impresa 4.0”, nonché promuovere la trasformazione e l’innovazione degli assetts gestionali e organizzativi dell’impresa, con l’obiettivo ultimo di accrescerne la competitività sui mercati, anche quelli internazionali. Di cosa si occupa questa nuova figura e come è possibile accedere a questa misura? Scopriamolo insieme.

Di cosa si occupa l’Innovation Manager?

Il manager per l’innovazione, chiamato anche e-leader, è una nuova figura professionale introdotta quest’anno con lo scopo di inquadrare una serie di manager capaci di guidare le imprese nell’era della digitalizzazione e dell’innovazione, tanto importante quanto complessa per le Pmi italiane.
Sappiamo bene quanto le imprese italiane abbiano urgente necessità di innovare, sia per quanto concerne le strutture e gli strumenti utilizzati, sia per quanto riguarda gli schemi operativi e gestionali, ed è proprio qui che entra in gioco il professionista dell’innovazione, ovvero l’Innovation Manager. Questa figura infatti, ha come obiettivo ultimo, l’accrescimento della competitività di un’impresa mediante la guida e la promozione di un percorso di trasformazione tecnologica e digitale al suo interno, nonché di innovazione in senso lato.
Tuttavia non si deve necessariamente pensare che questa figura sia rappresentata da uno specialista o professionista dell’IT, seppur vero che il manager per l’innovazione deve avere un’importante background nel mondo digital, questi deve prima di tutto assicurare la gestione delle attività inerenti i processi di innovazione del business, in termini di processi organizzativi, prodotti, servizi e pensiero manageriale, promuovendo la ricerca di soluzioni legate alla trasformazione digitale e favorendo l’introduzione e il consolidamento di idee innovative in azienda per lo sviluppo di un vantaggio competitivo sul mercato con la conseguente crescita del business.

Chi sono i beneficiari del Voucher Innovation Manager?

La misura si rivolge a tutte le micro, piccole o medie imprese (MPMI) con sede legale nel territorio nazionale. Tuttavia è possibile beneficiare del Voucher anche per reti d’imprese, composte da almeno tre PMI ed in possesso dei requisiti previsti, purché il contratto di rete si configuri come una collaborazione effettiva e stabile.

Progetti finanziabili con il bando per l’innovazione

Le imprese potranno richiedere i Voucher per realizzare diverse tipologie di interventi, che possiamo dividere in due gruppi, uno relativo all’introduzione e implementazione delle tecnologie previste dal Piano Impresa 4.0, tra cui:

• big data e data analysis;
• cloud, fog e quantum computing;
• cyber security;
• integrazione delle tecnologie della Next Production Revolution (NPR) nei processi aziendali, con particolare riguardo alle produzioni di natura tradizionale;
• simulazione e sistemi cyber-fisici;
• prototipazione rapida;
• sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (VR) e realtà aumentata (AR);
• robotica avanzata e collaborativa;
• interfaccia uomo-macchina;
• manifattura additiva e stampa 3D;
• internet delle cose e delle macchine (IoT);
• integrazione e sviluppo digitale dei processi aziendali;
• programmi di digital marketing, quali processi trasformativi e abilitanti per l’innovazione di tutti i processi di valorizzazione di marchi e segni distintivi (c.d. “branding”) e sviluppo commerciale verso mercati;
• programmi di open innovation.

E uno nel quale sono previsti interventi da parte degli Innovation Manager che vadano a indirizzare e supportare i processi di innovazione degli assetts manageriali e organizzativi, compreso l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali, mediante:

• l’applicazione di nuovi metodi organizzativi nelle pratiche commerciali, nelle strategie di gestione aziendale, nell’organizzazione del luogo di lavoro, a condizione che comportino un significativo processo di innovazione organizzativa dell’impresa;
• l’avvio di percorsi finalizzati alla quotazione su mercati regolamentati o non regolamentati, alla partecipazione al Programma Elite, all’apertura del capitale di rischio a investitori indipendenti specializzati nel private equity o nel venture capital, all’utilizzo dei nuovi strumenti di finanza alternativa e digitale quali, a titolo esemplificativo, l’equity crowdfunding, l’invoice financing, l’emissione di minibond.

Importo delle agevolazioni

Il contributo è in forma di voucher in regime “de minimis” per un importo massimo concedibile che si differenzia in base alla tipologia di richiedente:

• Micro e piccole: contributo pari al 50% dei costi sostenuti fino ad un massimo di 40 mila Euro;
• Medie imprese: contributo pari al 30% dei costi sostenuti fino ad un massimo di 25 mila Euro;
• Reti di imprese: contributo pari al 50% dei costi sostenuti fino ad un massimo di 80 mila Euro.

Modalità di partecipazione al Voucher per l’Innovazione?

Per accedere alle misure previste dal bando per la Consulenza all’Innovazione è previsto un iter diviso in tre fasi, come riportato sul portale per la trasmissione delle domande di agevolazione:

1. Prima fase in cui è necessaria la verifica preliminare relativa al possesso dei requisiti necessari per accedere alla procedura informatica: 31 ottobre 2019 dalle ore 10;
2. Seconda fase dedita alla compilazione della domanda: dalle ore 10 del 7 novembre fino alle 17 del 26 novembre;
3. Terza fase nella quale si procede all’invio della domanda di accesso alle agevolazioni: dalle ore 10 del 3 dicembre 2019.

Il 7 novembre 2019 inoltre è stato pubblicato dal Mise l’elenco degli Innovation Manager. Disponibili online anche i loro curricula. IBS Italia società editrice del portale exportiamo.it risulta essere tra le società accreditate.

Per ottenere ulteriori informazioni o ricevere assistenza per la presentazione della domanda, compila questo form oppure contattaci scrivendo all’indirizzo redazione@exportiamo.it o chiamando al numero 06 59 19 749.

Fonte: a cura della Redazione di Exportiamo, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • FDA
  • Vuoi esportare in russia?
  • Esportare negli USA
  • hong kong
  • Esportare in Canada
  • HongKong- Innovative
  • Sito Web
  • Vuoi esportare in sudafrica?
  • Come Operare in Modo Sicuro in Russia?
  • Vuoi esportare in russia, Turchia e nei paesi CSI?
  • Esportare in Brasile