Trasformazione Digitale ed E-commerce nell’Era Post-Covid

Trasformazione Digitale ed E-commerce nell’Era Post-Covid
Pubblicità
  • Sei in regola con la FDA?
  • Incoterms 2020 Download
  • Franchise Expo West
  • Export Smart Summit
  • Sito Web
  • Contributo Export
  • CIIE - 2020
  • Simest

31 Luglio 2020
Categoria: Digital Export

Il cambio di paradigma verso la digitalizzazione dell’economia, già in atto prima della pandemia, ha subito un’accelerazione, mettendo a tacere tutti i dubbi su questa necessità. In molti si chiedevano che cosa significasse in realtà “trasformazione digitale” finché l’epidemia di COVID-19 ha portato a un cambiamento sostanziale nelle condizioni commerciali per le aziende sia nel B2B che nel B2C. Mentre alcune tendenze, relative al lavoro, all’apprendimento, agli acquisti e all’uso della tecnologia si stavano già evolvendo prima della crisi, stiamo assistendo ora ad un’accelerazione del processo che porterà alla nascita di una nuova normalità.

Le organizzazioni che abbracciano le soluzioni digitali hanno dimostrato di avere una maggiore resilienza di fronte alle avversità e un vantaggio rispetto alla concorrenza; ciò consentirà loro di riprendersi più rapidamente e di spostarsi dalla difesa alla ricerca della crescita, soprattutto attraverso l’e-Commerce, affrontando nuove sfide nel comportamento dei consumatori, in termini di spesa totale, mix di prodotti e luogo di acquisto. Sta diventando sempre più chiaro che la crisi modellerà permanentemente l’ordine sociale ed economico del futuro, come è avvenuto per altre crisi storiche.

Ma quali sono le nuove tendenze nei processi di digitalizzazione?

Uno studio di Forbes afferma che il 2020 sarà definito da una nuova classe di tecnologie pronte a passare al centro della scena. Tra queste il 5G, Wi-Fi più veloce, l’intelligenza artificiale nelle conversazioni con i clienti e nell’elaborazione di dati analitici, droni e veicoli connessi. Tutto con il fine di migliorare la Customer Experience in un’ottica Omnichannel.

E-commerce nel mondo

Per quanto riguarda l’E-commerce, secondo alcuni dati elaborati da Contact Pigeon, azienda che si occupa di trasformazione digitale, la regione Asia-Pacifico rappresenta il 64,3% del commercio elettronico, con un valore di 2.271 miliardi di dollari (+25% rispetto all’anno precedente). Tra i Paesi dell’area che crescono più velocemente: India, Filippine, Cina, Malesia, Indonesia e Corea del Sud. America Latina, Medio Oriente e Africa crescono del 21%. Il mercato dell’e-commerce in Medio Oriente ha raggiunto i 69 miliardi di dollari nel 2020, vedendo la regione del Gulf Cooperation Council (GCC) in testa, in particolare gli Emirati Arabi Uniti. Mentre Nord America ed Europa, mercati già consolidati, vedono una crescita più lenta ma comunque a doppia cifra (rispettivamente del 14,5% e del 10%).

I consumatori tendono a privilegiare prodotti essenziali come generi alimentari e articoli che rendono il tempo a casa più divertente o produttivo, infatti le principali categorie di prodotti acquistati online sono state intrattenimento, cancelleria, hobby, prodotti alimentari e bevande. Invece, in fondo alla lista, a beneficiare meno per dell’eCommerce, troviamo settori come automotive, elettrodomestici e moda.

Queste nuove tendenze sono destinate a stabilizzarsi, infatti i dati hanno mostrato che le vendite online globali sono aumentate del 104% a giugno 2020 rispetto all’anno scorso.

Export Digitale

Già nel 2019 i dati dell’Osservatorio E-commerce B2C del Politecnico di Milano riportavano che il valore dell’export italiano attraverso l’E-commerce aveva raggiunto i 4,4 miliardi di euro, crescendo del 12% rispetto al 2018.

Il commercio online rappresenta sempre più un elemento fondamentale per la crescita delle imprese italiane all’estero. La decisione di investire in canali digitali per esportare deve basarsi su un’analisi dei fattori e degli obiettivi interni dell’azienda. La maggior parte delle aziende può ottenere risultati migliori rispetto alla media del mercato se si integra costantemente offline con online: la riduzione dei costi di vendita attraverso l’automazione (gestione degli ordini, logistica, ecc.), il miglioramento delle relazioni con i clienti e l’opportunità di vendita 24 ore al giorno sono solo alcuni esempi dei vantaggi che possono essere ottenuti sfruttando i canali digitali.

Tutto il mondo è coinvolto in un processo di trasformazione verso il digitale, attraverso nuove logiche e dimensioni che distinguono sempre meno il reale dal virtuale, considerandoli due aspetti complementari della stessa realtà. Le aziende che decidono di intraprendere la sfida di entrare in nuovi mercati tramite e-commerce devono compiere una serie di scelte strategiche che richiedono un’attenta attività di pianificazione.

Hai già un e-commerce ma vorresti incrementare le vendite anche all’estero? Potrebbero interessarti i nostri 4 Trend dell’E-commerce nel 2020 in Italia e nel mondo. Per ottenere ulteriori informazioni o ricevere una consulenza per valutare le opportunità che il digitale offre alla tua azienda, contattaci scrivendo all’indirizzo digital@exportiamo.it o chiamando al numero 06 59 19 749.

Fonte: a cura di Exportiamo, di Cristiana Oliva, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • FDA
  • Franchise international Expo - NY
  • Bando Regione Veneto
  • Export Smart Summit
  • Sito Web
  • Export Up
  • Finanziamenti Agevolati - Simest
  • CIIE 2020
  • Simest - Ibs italia