Life 2014-2020, l’UE sostiene i progetti ambientali delle PMI

Life 2014-2020, l’UE sostiene i progetti ambientali delle PMI
Pubblicità
  • Incoterms 2020 Download
  • Germania

23 Giugno 2014
Categoria: Finanziamenti, Incentivi ed Assicurazioni

Nei giorni scorsi la Commissione Europea ha lanciato la prima call a valere sul programma “LIFE 2014-2020” volta a presentare progetti che contrastino i cambiamenti climatici.

Il programma LIFE per l’ambiente e l’azione per il clima é suddiviso in due periodi di programmazione: 2014-2017 e 2018-2020. Per il primo periodo, una dotazione di 449,2 milioni di Euro é assegnata all’azione per il clima, della quale 44,26 milioni di euro sono destinati all’invito a presentare proposte allo scopo di sviluppare e attuare soluzioni innovative per rispondere alla sfida dei cambiamenti climatici in tutta Europa. 

La call copre le proposte dei seguenti sottoprogrammi:

- Ambiente, la call coprirà sovvenzioni per le azioni Traditional” projects, Preparatory projects, Integrated projects, Technical Assistance projects e Capacity Building projects;

- Azione per il Clima, la call coprirà sovvenzioni solo per le azioni “Traditional” projects e Capacity Building projects (gli altri tipi saranno coperti a partire dal 2015). 

Le PMI e gli altri soggetti interessati (possono essere anche ONG ed enti pubblici) per usufruire dell’incentivo devono presentare i progetti mediante lo strumento eProposal (http://ec.europa.eu/environment/life/funding/life2014/index.htm#preparatory).

L’Italia da sempre é utilizzatrice dei finanziamenti Life: nel 2013 sono stati infatti finanziati 47 progetti italiani, per un importo totale di 96,7 milioni di euro. Connie Hedegaard, Commissaria europea responsabile per l’Azione per il clima, ha dichiarato: “Il nuovo programma LIFE per l’azione per il clima mette a disposizione più fondi rispetto al passato per progetti innovativi sul clima in tutta Europa. Questi fondi contribuiranno a sviluppare tecnologie di punta a basse emissioni di CO2 e a migliorare le soluzioni climatiche già disponibili. I fondi contribuiranno inoltre a realizzare gli obiettivi strategici e legislativi dell’UE in materia di clima. L’invito a presentare proposte riguarda progetti pilota, di dimostrazione e di migliori pratiche.” Rispetto al precedente programma “Life+” in vigore dal 2007-2013, il nuovo “Life” presenta delle novità che riguardano il finanziamento di un nuovo tipo di progetti definiti “progetti integrati”. Questi ultimi sono finalizzati a migliorare l’attuazione delle politiche ambientali e climatiche e la integrazione con le altre dell’Unione Europea, che perseguono obiettivi ambientali o climatici sia nel settore privato che pubblico. Oltre ai progetti integrati possono essere finanziati i “progetti tradizionali”, i quali includono:

- progetti pilota: ossia progetti che applicano una tecnica o una metodologia che non é stata applicata e testata prima, o altrove, e che offrono potenziali vantaggi ambientali o climatici rispetto alle attuali migliori pratiche; 

- progetti dimostrativi: ossia progetti che mettono in pratica, sperimentano, valutano e diffondono azioni, metodologie o approcci nuovi o sconosciuti nel contesto specifico del progetto, come ad esempio sul piano geografico, ecologico o socio-economico, e che potrebbero essere applicati altrove in circostanze analoghe; progetti di buone pratiche: che applicano tecniche, metodi e approcci adeguati, efficaci sotto il profilo economico e all’avanguardia, tenendo conto del contesto specifico del progetto;

- progetti integrati: ossia progetti finalizzati ad attuare in modo sostenibile, su vasta scala territoriale, in particolare regionale, multi-regionale o nazionale, strategie o piani d’azione ambientali o climatici previsti dalla legislazione dell’Unione in materia ambientale o climatica, da atti dell’Unione o elaborati dalle autorità degli Stati membri; saranno attuati principalmente nei settori natura, acqua, rifiuti, aria e mitigazione dei cambiamenti climatici e adattamento ad essi;

- progetti d’informazione, sensibilizzazione e divulgazione. 

Inoltre sono previste sovvenzioni di funzionamento per la copertura totale di alcune spese amministrative e operative di ONG senza scopo di lucro che perseguono finalità di interesse generale europeo, che sono attive principalmente nel settore dell’ambiente o dell’azione per il clima e sono coinvolte nello sviluppo, nell’attuazione e nell’applicazione della politica e della legislazione dell’Unione Europea.

Il bilancio complessivo per le sovvenzioni di azioni per progetti per questa call é di €28.3122.966. Di questi, €238.862.966 sono previsti per il sottoprogramma per l’ambiente e €44.260.000 per il sub-Azione per il clima.

I candidati devono utilizzare gli application packages per la preparazione delle loro proposte che contengono spiegazioni complete e dettagliate in materia di ammissibilità, procedure,  tassi di cofinanziamento e tutti gli altri dettagli rilevanti.

Il termine per la presentazione delle domande scade il 16 ottobre 2014.

Puoi scaricare il Programma pluriennale 2014-17 cliccando qui.

 

 

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • FDA
  • Vuoi esportare in russia?
  • Esportare negli USA
  • Exportiamo Academy
  • Simest
  • Esportare in Canada
  • Sito Web
  • Germania
  • Vuoi esportare in sudafrica?
  • Come Operare in Modo Sicuro in Russia?
  • Vuoi esportare in russia, Turchia e nei paesi CSI?
  • Esportare in Brasile