Crescere con il franchising nei mercati esteri. Intervista a James Mastandrea, Direttore dell'MFV

Crescere con il franchising nei mercati esteri. Intervista a James Mastandrea, Direttore dell'MFV
Pubblicità
  • Sei in regola con la FDA?
  • Esportare negli USA
  • Esportare in Canada
  • Incoterms 2020 Download
  • Esportare nei paesi arabi
  • Sito Web
  • Vuoi esportare in sudafrica?
  • Vuoi esportare in russia, Turchia e nei paesi CSI?

08 Febbraio 2017
Categoria: Exportiamo Incontra
Paese:  USA

Il Franchising è la forma di internazionalizzazione migliore per molte imprese italiane. Consente loro, di valorizzare a livello distributivo non solo i prodotti ma soprattutto quegli assets intangibles legati alla storia, al design ed alla creatività che da sole non riuscirebbero a veicolare su mercati esteri e poco conosciuti. Il Franchising è la joint venture perfetta tra il know-how proprio dell’impresa italiana (nella sua veste di “franchisor”) e la conoscenza in ambito distributivo, operativo e culturale propria del partner estero (“franchisee”). Le fiere del settore come: Parigi, New York, Madrid e Milano, rappresentano il luogo ideale per mostrare i nuovi format ed incontrare potenziali controparti estere. Exportiamo sarà media partner del prossimo International Franchise Expo di New York in programma dal 15 al 17 giugno 2017 presso lo Jacob Javits Center.

Vi presentiamo qui di seguito l’intervista rilasciata da James Mastandrea, direttore dell’MFV Expositions, organizzatore della manifestazione fieristica americana e di altri eventi di natura mondiale legati al sorprendente mondo del franchising.

Vi anticipiamo che la grande novità di quest’anno è che, per la prima volta verrà allestita un’area interamente dedicata ad operatori e format italiani. Il tutto grazie all’organizzazione data in esclusiva a IBS North America LLC, controllata americana di IBS Italia società editrice di Exportiamo.it

L’International Franchise Expo di New York City è una delle manifestazioni più importanti del settore al mondo e si tiene nel Paese che ha dato i natali al franchising e che ospita i più grandi operatori del settore. Quali sono i vantaggi per i partecipanti?

“Il mondo del franchising continua a vivere un periodo di straordinaria crescita a livello mondiale. Questo tipo di eventi hanno il principale obiettivo di far entrare in contatto i vari format, a tutti i livelli di investimento, con i più qualificati investitori in cerca del business ideale. Ogni anno migliaia di franchisor si mettono in mostra per offrire format collaudati e di successo e centinaia di migliaia di franchisee sono a caccia del miglior accordo per entrare in questo business. MFV è un importante generatore di lead e offre ottime possibilità per far crescere la propria idea, soprattutto grazie all’opportunità di incontrare fisicamente i potenziali investitori.
Siamo alla 26esima edizione e l’IFE è diventata ormai la più grande e importante fiera sul franchising degli Stati Uniti, sponsorizzata dalla International Franchise Association: l’edizione del 2016 ha accolto più di 18.000 visitatori provenienti da 120 diverse nazioni. E, non per ultimo, un altro grande vantaggio è quello di poter esibire il proprio format in un mercato globale come quello di New York City. La fiera ha una vocazione internazionale ed è frequentata da investitori di tutto il mondo. Non mi meraviglierei se un’impresa italiana trovasse a New York il suo futuro partner cinese!”.

Che periodo sta vivendo l’industria del franchising negli Stati Uniti? Ci sono ancora margini di crescita e di sviluppo?

Partiamo dai dati: il settore del franchising, secondo l’IFA, crescerà di ben 36 miliardi di dollari nel 2017 e sarà uno dei business più dinamici negli Stati Uniti. Le attività stanno viaggiando a ritmi sostenuti (attualmente sono circa 800.000 i vari franchising operativi, +1.6% la previsione per il 2017), i posti di lavoro aumentano in maniera impressionante (+3.5% nel 2016, si prevede ancora un +3.3% per il 2017), tanto che negli ultimi due anni la franchise industry ha creato circa il doppio dei posti di lavoro rispetto a governo e imprese private. Inoltre il settore stesso sta risentendo dell’andamento positivo del PIL americano che nel 2017 dovrebbe ancora crescere del 4.7%. Capitolo ricavi: nel 2017 si supererà la soglia dei 990 miliardi di dollari, con una previsione di crescita del 5.3% rispetto allo scorso anno. Tra i settori più dinamici per numero di attività ci sono quello dei servizi (+2.3%), seguito da fast food e ristoranti (+1.9%).”

Quali sono le possibilità per i format italiani? Che chance di successo possono avere in un settore in crescita ma altamente concorrenziale e soprattutto in un mercato come quello americano, fatto di opportunità ma anche di insidie?

“Partiamo dal presupposto che il mercato americano è rischioso, complesso e dispendioso dal punto di vista economico, ma è anche un mercato pieno di storie di successo e dal potenziale praticamente illimitato.
La miglior risposta in questo caso sono sempre gli esempi di format che partiti dal basso hanno saputo ritagliarsi il proprio spazio in mercati importanti: Kumon Math and Reading Centers in Giappone, Eye Level Learning Centers in Korea, Tim Hortons, Boston’s e Yogen Fruz in Canada, BoConcept in Danimarca e Sanondaf a Malta. Che il franchising sia un’industria in grande crescita su scala mondiale lo dimostrano i padiglioni dedicati alle singole nazioni anche nell’edizione del 2017: Messico, Brasile, Francia, Spagna, Gran Bretagna, Turchia, Giappone e Corea. Da quest’anno avremo una new entry: proprio l’Italia! A dimostrazione che la crescita del settore interessa anche format provenienti da altre parti del mondo e ripresi poi anche qui negli Stati Uniti. Non pensiamo soltanto ai grandi investitori americani, ma alla crescita anche delle cosiddette “Minorities” formate dai piccoli proprietari di franchising. E un’idea autentica, italiana, potrebbe andare a colpire proprio questo importante segmento. Inoltre una grande opportunità che offre l’IFE sono i più di 75 seminari a cui si può partecipare gratuitamente per approfondire la conoscenza di questo grande mondo.
Ci vedremo a New York all’International Franchise Expo, sarete i ben venuti e realizzerete i vostri sogni professionali e di vita!

Per Info e Partecipazioni scrivere a info@ibsna.us

Fonte: a cura della Redazione di Exportiamo, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • FDA
  • Esportare negli USA
  • Esportare in Canada
  • Esportare nei paesi arabi
  • Bando Regione Veneto - Internazionalizzazione 2020
  • Sito Web
  • Vuoi esportare in sudafrica?
  • Vuoi esportare in russia, Turchia e nei paesi CSI?
  • Digital Transformation
  • Esportare in Brasile