Augusta, Capitale del “Maine” Business

Augusta, Capitale del “Maine” Business
Pubblicità
  • Salone Franchising Milano

04 Agosto 2019
Categoria: Expatriamo
Paese:  USA

Augusta, capitale dello Stato del Maine semisconosciuta ai più è invece una cittadina molto fiorente e particolarmente attrattiva per le imprese che desirano aprire un’attività negli States, sia per i numerosi incentivi statali e locali che per la sua posizione strategica e l’ottima rete di collegamenti.

Fondata nel 1628 come centro per gli scambi commerciali, Augusta, l’odierna capitale dello Stato del Maineè oggi una delle realtà più vivaci del New England, caratterizzata da una fiorente attività economica, sostenuta da diversi settori dell’industria, tra cui quello informatico, cartario, manifatturiero, ma anche dall’agricoltura.

Augusta, che ad oggi conta poco più di 20.000 abitanti, divenne capitale nel 1827 a discapito di Portland (la città forse più conosciuta del Maine), dove comunque si continuarono a riunire i parlamentari dello Stato fino al completamento del nuovo Campidoglio nel 1832.

La fondazione è invece risalente al 1628, quando un piccolo gruppo di coloni inglesi, sfruttando la navigabilità del fiume Kennebec, decise di costruire un polo commercialmente strategico, da cui far passare tutte le merci in transito dal Canada alle colonie della costa atlantica. Il Maine infatti è situato in una posizione strategica: a nord confina con il Canada, è bagnato a sud dall’oceano Atlantico, e confina per un breve tratto a sud ovest con il New Hampshire.

In quanto capitale del Maine e sede del governo statale, Augusta occupa migliaia di impiegati statali. Le attività governative sono supportate da istituzioni finanziarie, studi legali e di consulenza economica. Poiché il governo è il principale datore di lavoro, in tutta la zona il tasso di disoccupazione è abbastanza basso ed il livello di istruzione piuttosto elevato.

Anche le istituzioni sanitarie della regione offrono un gran numero di posti di lavoro nel settore dei servizi, in particolare il Maine General Medical Center che impiega 1.738 dipendenti nei suoi campus di Augusta e nelle vicinanze di Waterville.

Augusta inoltre è la sede di diverse compagnie private, come la Central Maine Power Company, un’azienda elettrica che serve più di 560.000 clienti in tutto lo Stato; e SCI Systems, che produce apparecchiature informatiche. Tuttavia, l’occupazione manifatturiera nella zona è diminuita alla fine degli anni novanta e negli anni 2000. Dal 2000 al 2003, nello Stato del Maine ci sono stati 11.430 licenziamenti in 163 stabilimenti di produzione, di cui 1.139 in società con sede ad Augusta. Oggi però ci sono nuovi posti di lavoro i settori emergenti, come quello dell’Hi-Tech.

Augusta, come il resto del Maine d’altronde, ha un’ottima copertura internet assicurata dalla capillare diffusione della fibra ottica, cosa che consente una maggiore capacità di trasporto ed è molto attraente per le aziende che richiedono un facile collegamento con altri uffici.

Augusta è una location molto allettante per chiunque voglia aprirvi un’attività anche perché, per incoraggiare gli investimenti, la città offre una serie di incentivi, tra cui:

  • sgravi fiscali per i progetti qualificati; 
  • prestiti fino a 25.000 $ per le società che si trasferiscono in città; 
  • prestiti o sovvenzioni fino a 400.000 $ per finanziare le immobilizzazioni;
  • finanziamenti fino a $ 200.000 che coprono il 40 per cento delle attività di sviluppo di un’impresa che occupi una certa percentuale di persone a reddito medio-basso.

La Finance Authority of Maine offre diversi programmi di assistenza allo sviluppo economico tra cui: prestiti diretti; programmi di riduzione del rischio e dei tassi; capitale azionario per le start-up e programmi di cooperazione con le agenzie locali. 

Il Maine’s Office of Business Development fornisce assistenza finanziaria, gestionale e di marketing alle aziende del Maine. 

Il Maine Quality Centers Program, coordinato dagli istituti professionali dello Stato, offre formazione personalizzata per le nuove aziende o quelle in espansione senza alcun costo per le imprese o per i tirocinanti. 

Il Governor’s Training Initiative Program sviluppa e coordina la formazione per le aziende che intendono espandersi o localizzarsi nel Maine, riorganizzarsi per rimanere competitive, o aggiornare le competenze dei lavoratori. 

Inoltre, Augusta è sempre stata uno dei centri commerciali dello Stato. Negli ultimi anni, le vendite al dettaglio in città sono aumentate più che nello Stato nel suo insieme e tra tutte le città del Maine, Augusta è seconda solo a Portland e Bangor.

Il turismo è un’altra significativa fonte di reddito della città. Le dimensioni del centro sono piuttosto ridotte, tanto che gli edifici ed i siti artisticamente e culturalmente significativi sono quasi tutti racchiusi in un’area limitata, tagliata in due dal corso del fiume Kennebec, su cui si affacciano: la Maine State House, in State & Capitol Street, sede dell’amministrazione comunale, ospitata all’interno di un meraviglioso palazzo disegnato da Charles Bulfinch e terminato nel 1832, caratterizzato dal massiccio uso di granito e dalla piccola terminazione a cupola; Blaine House, dal 1919 assegnata alle più alte cariche governative locali; ed Old Fort Western, eletto Monumento Storico Nazionale pochi anni fa.

Nell’ultimo ventennio si è investito molto per cercare di rivitalizzare il centro città e il lungomare. Nel 1999 è stata istituita una partnership tra Stato e città chiamata Capital Riverfront Improvement District (CRID). Uno dei principali progetti in corso del CRID è il ripristino del vecchio sito di Edwards Mill—una fabbrica tessile che ha chiuso nel 1983 e poi bruciata nel 1989—come parco urbano. Anche numerosi investimenti privati hanno portato alla rivitalizzazione del centro attraverso la riabilitazione di edifici storici, come Old City Hall, l’ex sede storica del governo della città, ora una residenza per anziani.

Uscendo di qualche chilometro dal nucleo urbano si entra immediatamente in una meravigliosa campagna, disseminata di laghi immersi in spettacolari boschi di conifere. Proprio qui sorgono le grandi aziende di lavorazione di patate, a detta di molti le più saporite tra quelle prodotte in Nordamerica, ed i più importanti parchi naturalistici della regione, come il Pine Tree State Arboretum, che racchiude oltre 200 specie di alberi, tutte ottimamente catalogate per una più facile comprensione da parte dei visitatori, all’interno di un giardino di ben 90 ettari, ed il Backcountry Heritage Outdoor Adventures, ideale per ogni tipo di utenza, famiglie, ragazzi, coppie, anziani, grazie alle diverse offerte proposte, dalle avventurose gite in canoa, ai rilassanti safari fotografici.

I trasporti aerei ruotano attorno al piccolo Augusta State Airport, praticamente in centro, ma servito solamente da rotte brevi, mentre l’aeroporto internazionale più vicino è il Portland International Jetport, distante neanche 100 chilometri, e frequentato dalle maggiori compagnie aeree d’America. Per spostarsi una volta scesi a terra il mezzo più comodo è la macchina, visti i numerosi noleggi a buon mercato, e l’efficientissima rete autostradale che caratterizza Augusta e più in generale tutto il New England.

Sebbene in pochi la conoscano, Augusta è dunque una città che meriterebbe più attenzione, soprattutto da parte di quegli investitori che intendono avviare un’attività nella East Cost ma che non possono affrontare i costi esosi di una città come New York.

Fonte: a cura di Exportiamo, di Miriam Castelli, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
  • FDA
  • Salone d'impresa