Il cibo Made in Italy vola negli States? Merito di Obama (e Michelle)

Il cibo Made in Italy vola negli States? Merito di Obama (e Michelle)
Pubblicità
  • Incoterms 2020 Download
  • Germania

10 Maggio 2017
Categoria: Food & Beverage

Più 78%. A tanto ammonta l’incremento delle esportazioni italiane del settore agroalimentare verso gli Stati Uniti nel corso del periodo 2008-2016, corrispondente ai due mandati del Presidente Obama.

Negli USA dunque il valore complessivo degli acquisti di food dal Balpaese ha raggiunto, nel 2016, quasi 4 miliardi di euro (3,8 per l’esattezza) e Washington è preceduta solo da Berlino e Parigi in fra i top italian food buyer.

Ma quali sono i fattori che hanno determinato tale incremento?

Oltre alla qualità del nostro cibo, universalmente riconosciuta, ci sono altri elementi che hanno giocato un ruolo decisivo come sicurezza alimentare e l’enorme varietà di prodotti bio che l’Italia può offrire.

Secondo la Coldiretti una spinta decisiva è stata fornita dall’ex first lady, Michelle Obama, che si è impegnata in prima persona a favore dello sviluppo di un’alimentazione più attenta alla salute contribuendo così a sponsorizzare la dieta mediterranea negli States.

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • FDA
  • Vuoi esportare in russia?
  • Esportare negli USA
  • Exportiamo Academy
  • Simest
  • Esportare in Canada
  • Sito Web
  • Ecwid
  • Germania
  • Vuoi esportare in sudafrica?
  • Come Operare in Modo Sicuro in Russia?
  • Vuoi esportare in russia, Turchia e nei paesi CSI?
  • Esportare in Brasile