L’e-commerce tedesco può dare una spinta al Made in Italy

L’e-commerce tedesco può dare una spinta al Made in Italy
Pubblicità
  • Sei in regola con la FDA?
  • Incoterms 2020 Download

04 Luglio 2018
Categoria: Management & Servizi
Paese:  Germania

Con i suoi 80,5 milioni di consumatori e un reddito medio pro-capite di oltre 33.000€ annui, la Germania non è soltanto la maggiore economia dell’Unione Europea ma è anche il primo partner commerciale dell’Italia, sia come mercato di sbocco dell’export italiano, sia come Paese di provenienza dell’import italiano.

Numeri indubbiamente interessanti, ma che potrebbero addirittura crescere grazie alla partnership conclusa tra Idealo, il portale internazionale per la comparazione dei prezzi online, e ITKAM, la Camera di Commercio Italiana per la Germania.

L’intesa, assolutamente strategica, è volta ad incentivare l’internazionalizzazione dei negozi online italiani e tedeschi oltre i rispettivi confini nazionali, considerata la crescita esponenziale che le vendite online hanno avuto negli ultimi anni. In breve, permetterebbe agli e-shop italiani di allargare il proprio bacino di utenza, vendendo i prodotti ad un pubblico ulteriore e facendosi conoscere al di fuori dei confini nazionali.

I benefici che un e-shop può ottenere aprendosi al mercato tedesco non sono pochi e proprio in occasione dell’accordo con ITKAM, Idealo ha pubblicato un interessante white paper che li riassume nei seguenti punti salienti:

  • l’88% degli utenti tedeschi acquista regolarmente su Internet, il che equivale a dire che avere un e-shop disponibile a vendere anche in Germania offre la possibilità di godere di un bacino d’utenza potenziale di 58 milioni di utenti aggiuntivi;
  • in Germania, il 40% degli acquirenti online fa già acquisti su e-shop stranieri. Come motivazione principale, il 65% di questi dichiara di farlo quando il prodotto desiderato non è disponibile nel proprio paese, mentre il 49% in quanto ha riscontrato che l’articolo desiderato è più economico all’estero;
  • sei dei dieci maggiori e-shop presenti su amazon.de si trovano in paesi differenti dalla Germania e conducono con successo scambi commerciali transfrontalieri in Germania attraverso i propri negozi online;
  • in termini di vendite, la Germania si colloca tra i primi cinque mercati e-commerce più grandi del mondo, insieme a Cina, Stati Uniti, Regno Unito e Giappone;
  • nel 2012 il totale delle vendite legate al mercato online tedesco era di 28 miliardi di euro, nel 2017 è salito a 58,5 miliardi e gli esperti prevedono che entro il 2022 raggiungerà gli 81 miliardi di euro.

Nessun alibi quindi per non vendere online in Germania: il mercato dell’e-commerce tedesco aspetta le imprese italiane a braccia aperte!

Fonte: a cura della Redazione di Exportiamo, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • FDA
  • Vuoi esportare in russia?
  • Esportare negli USA
  • Master Digital Export Manager
  • Esportare in Canada
  • Sito Web
  • Vuoi esportare in sudafrica?
  • Come Operare in Modo Sicuro in Russia?
  • Vuoi esportare in russia, Turchia e nei paesi CSI?
  • Esportare in Brasile