Sicilia: 37 milioni di euro per ridurre i consumi energetici delle imprese

Sicilia: 37 milioni di euro per ridurre i consumi energetici delle imprese
Pubblicità
Medium Rectangle - 300 x 250 pixel

31 Ottobre 2018
Categoria: Energia & Fonti rinnovabili

37 milioni di euro di cui 27,7 destinati alle micro, piccole e medie imprese e 9,2 alle grandi. È questa la dotazione finanziaria del bando che la Regione Siciliana ha attivato grazie al Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014/2020 per incentivare la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti.

«Tali interventi - sottolinea il presidente della Regione, Nello Musumeci - permetteranno alle nostre aziende di ammodernare i propri cicli produttivi, mettendosi al passo con i tempi e riducendo così il gap energetico che le separa da altre realtà presenti sul territorio nazionale. In questo momento di grande difficoltà economica, attivare queste risorse assume un’importanza strategica non solo per le nostre imprese, ma anche e soprattutto per la tutela dell’ambiente».

Il bando andrà ad agevolare tre tipologie di azioni:

  • investimenti a favore di misure di efficienza energetica (interventi di installazione di inverter su motori elettrici e su compressori, di impianti di generazione combinata di energia elettrica/calore/freddo, di unità di micro-cogenerazione ad alto rendimento, di sostituzione di caldaie tecnologicamente obsolete, ecc.);
  • investimenti per la produzione di energia da fonti rinnovabili esclusivamente per l’autoconsumo (interventi di installazione di impianti da rinnovabili nel terreno della sede produttiva che producano energia destinata all’autoconsumo e con una potenza nominale non superiore a 1 mw);
  • diagnosi energetica (finanziamento delle spese di produzione del documento di diagnosi energetica per le pmi).

Le domande di partecipazione dovranno avere prevedere un progetto ben definito e dettagliato che comporti un risparmio maggiore o uguale al 20% del fabbisogno energetico annuo.

Il costo degli interventi per tutti non potrà essere inferiore a 50.000 € mentre il totale ammissibile ha un tetto di 3 milioni di € per le Pmi non energivore e di 5 milioni di € per le Pmi energivore e le grandi imprese.

La domanda dovrà essere compilata esclusivamente via web avvalendosi del “portale delle agevolazioni” a partire dalle ore 9.00 del 9 gennaio 2019 e non oltre le ore 14.00 del 24 gennaio 2019.

Per maggiori informazioni consultare il bando

Fonte: a cura della Redazione di Exportiamo, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Leaderboard - 728 x 90 pixel