Nuovi incentivi per inserire TEM in azienda o per sviluppare soluzioni e-commerce

Nuovi incentivi per inserire TEM in azienda o per sviluppare soluzioni e-commerce
Pubblicità
  • Salone Franchising Milano

07 Giugno 2019
Categoria: Finanziamenti, Incentivi ed Assicurazioni

Nei giorni scorsi è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del MISE che approva due nuove misure agevolative per le Imprese che intendono avviare o consolidare la loro presenza all’estero.

Gli strumenti saranno gestiti da SIMEST SpA - oggi sotto il cappello SACE SIMEST - la società del Gruppo Cassa depositi e prestiti che dal 1991 sostiene la crescita internazionale delle imprese italiane. Nello specifico i due strumenti finanzieranno:

A) lo sviluppo di soluzioni di e-commerce attraverso l’utilizzo di un Marketplace o la realizzazione/implementazione di una piattaforma informatica propria;

B) l’inserimento temporaneo in azienda di Temporary Export Manager (TEM) per la realizzazione di progetti di internazionalizzazione.

Per la MISURA A)

Beneficiari:

I beneficiari saranno le imprese aventi sede legale in Italia, costituite in forma di società di capitali, in forma singola o di rete soggetto.

Spese ammissibili:

La misura prevede le seguenti spese ammissibili:

- creazione e sviluppo della piattaforma informatica;

- gestione/funzionamento della piattaforma/marketplace;

- attività promozionali e formazione.

La piattaforma informatica propria o il Marketplace prescelto:

- dovranno avere un dominio di primo livello nazionale registrato in un paese extra UE;

- riguardare la vendita di beni o servizi prodotti in Italia o con marchio italiano.

Agevolazione:

L’intervento sarà concesso sotto forma di finanziamento agevolato e potrà coprire fino al 100% delle spese ammissibili.

Il finanziamento concedibile sarà minimo di € 25.000 e massimo di € 300.000, andrà restituito in 4 anni di cui 1 di preammortamento. Il tasso attualmente in vigore è dello 0,089% (pari al 10% del tasso di riferimento UE).

Per la MISURA B)

Beneficiari:

I beneficiari saranno le imprese aventi sede legale in Italia, costituite in forma di società di capitali, in forma singola o di rete soggetto.

Spese ammissibili:

La misura prevede le seguenti spese ammissibili:

- un servizio di affiancamento temporaneo erogato da una società di servizi per il tramite della figura professionale del TEM;

- attività promozionali e di supporto strettamente connesse alla realizzazione del progetto di internazionalizzazione elaborato con l’assistenza del TEM;

- certificazione di prodotti e/o servizi, deposito di marchi o altre forme di tutela del Made in Italy.

L’inserimento temporaneo in azienda di TEM dovrà essere volto a facilitare e sostenere i processi di internazionalizzazione d’impresa in paesi extra-UE attraverso la sottoscrizione di un apposito contratto di prestazioni consulenziali, erogate esclusivamente da società di servizi in possesso di requisiti di onorabilità, esperienza e professionalità individuati con circolare operativa.

Agevolazione:

L’intervento sarà concesso sotto forma di finanziamento agevolato e potrà coprire fino al 100% delle spese ammissibili. Il finanziamento concedibile sarà minimo di € 25.000 e massimo di € 150.000, andrà restituito in 4 anni di cui 2 di preammortamento. Il tasso attualmente in vigore è dello 0,089% (pari al 10% del tasso di riferimento UE).

Per saperne di più partecipa al convegno “Exportiamo incontra SACE SIMEST” che si terrà a Milano il prossimo 26 Giugno dalle ore 18 presso il ClubHouse Brera.

Per programma ed iscrizioni all’evento clicca qui.

Per ricevere informazioni ed assistenza sui bandi e/o avviare o consolidare lo sviluppo commerciale all’estero tramite un TEM clicca qui.

Fonte: a cura di Exportiamo, di Mariella Di Pinto, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
  • FDA
  • Salone d'impresa