Brevetti, Marchi e Disegni: a Settembre Riaprono i Bandi del MISE

Brevetti, Marchi e Disegni: a Settembre Riaprono i Bandi del MISE
Pubblicità
  • Esportare negli USA
  • Esportare in Canada
  • Incoterms 2020 Download

29 Luglio 2022
Categoria: Finanziamenti, Incentivi ed Assicurazioni

Tra settembre ed ottobre riapriranno i 3 sportelli che erogano contributi a fondo perduto a sostegno della proprietà intellettuale delle PMI tutelata da brevetti, marchi e disegni registrati.

Il Ministero dello Sviluppo economico, così come previsto nelle “Linee di intervento strategiche sulla proprietà industriale per il triennio 2021-2023”, ha riaperto i nuovi bandi per l’annualità 2022 per la concessione delle misure agevolative Brevetti+, Disegni+ e Marchi+, promosse dalla Direzione Generale per la Tutela della proprietà industriale – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi.

Il riavvio delle misure rientra nelle linee di intervento strategiche sulla proprietà industriale per il triennio 2021-2023, che sono state adottate dal Ministero in seguito al Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr).

Da settembre le PMI potranno presentare le domande per gli incentivi delle misure Brevetti+, Marchi+ e Disegni+, per le quali sono state stanziate risorse per 46 milioni di euro:

  • dal 27 settembre per il bando Brevetti+ (30 milioni);
  • dal 11 ottobre per il bando Disegni+ (14 milioni);
  • dal 25 ottobre per il bando Marchi+ (2 milioni).

Come per l’anno passato, i tre bandi presentano alcune novità relative ai requisiti di accesso, alle agevolazioni concedibili e alla procedura di presentazione delle domande. Nello specifico, per quanto riguarda le misure Disegni+ e Marchi+, gestite da Unioncamere, è richiesta la nuova procedura telematica di presentazione delle domande, per uniformarla a quella di Brevetti+ (gestita da Invitalia), in modo tale da semplificare l’accesso per le imprese richiedenti.

Bando Brevetti+

Il bando Brevetti+ mette a disposizione un totale di 30 milioni di Euro destinati a favorire lo sviluppo di una strategia brevettuale e l’accrescimento della capacità competitiva delle micro, piccole e medie imprese, attraverso la concessione ed erogazione di incentivi per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla valorizzazione economica di un brevetto in termini di redditività, produttività e sviluppo di mercato.

Il contributo previsto è del valore massimo di 140 mila Euro e non può essere superiore all’80% dei costi ammissibili.

Le domande devono essere compilate esclusivamente seguendo l’apposita procedura informatica presente sul sito di Invitalia e possono essere presentate a partire dalle ore 12:00 del 27 settembre 2022 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Bando Disegni+

Il bando Disegni+ intende supportare le PMI nella valorizzazione di disegni e modelli attraverso agevolazioni concesse nella forma di contributo in conto capitale.

Le risorse complessive stanziate sono di 14 milioni di Euro per la realizzazione di un progetto finalizzato alla valorizzazione di un disegno/modello (singolo o appartenente al medesimo deposito multiplo) registrato presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (Uibm) o l’Ufficio dell’Unione europea per la Proprietà Intellettuale (Euipo) o l’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale (Ompi). Nell’ultimo caso, tra i Paesi designati deve esserci l’Italia.

Le agevolazioni sono concesse fino all’80% delle spese ammissibili entro l’importo massimo di 60 mila Euro e nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia di servizio scelto tra quelli indicati nel bando.

Il disegno/modello deve essere registrato a decorrere dal 1° gennaio 2020 e comunque in data antecedente alla presentazione della domanda di partecipazione ed essere in corso di validità.

Ogni impresa può ricevere agevolazioni per un solo progetto, che deve essere concluso entro 9 mesi dalla notifica del provvedimento di concessione dell’agevolazione.

La domanda di partecipazione, a pena di esclusione, è compilata esclusivamente tramite la procedura informatica e secondo le modalità indicate sul sito di Unioncamere a partire dalle ore 9:30 del 11 ottobre 2022 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Bando Marchi +

Il bando Marchi+ mette a disposizione delle PMI 2 milioni di Euro per la tutela dei marchi all’estero, mediante agevolazioni concesse nella forma di contributo in conto capitale.

Le agevolazioni previste sono di due tipi: la Misura A riguarda agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione europea presso l’Euipo (Ufficio dell’Unione europea per la Proprietà Intellettuale), mentre la Misura B si riferisce a agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso l’Ompi (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale), entrambe attraverso l’acquisto di servizi specialistici.

Le imprese che vogliono accedere alle agevolazioni legate alla registrazione di marchi internazionali presso l’Ompi devono aver ottenuto la pubblicazione (in data antecedente alla presentazione della domanda di partecipazione) della domanda di registrazione sul registro internazionale dell’Ompi (Madrid Monitor) del marchio oggetto della domanda di partecipazione.

Per la Misura A, le agevolazioni sono concesse nella misura del 50% delle spese ammissibili sostenute per le tasse di deposito e dell’80% delle spese ammissibili sostenute per l’acquisizione dei servizi specialistici elencati nel bando. Per la Misura B, le agevolazioni sono concesse nella misura dell’80% (90% per Stati Uniti o Cina) delle spese ammissibili sostenute per l’acquisizione dei servizi specialistici elencati e nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia e comunque entro l’importo massimo complessivo per marchio di 8 mila euro.

Ciascuna impresa può presentare più richieste di agevolazione, sia per la Misura A sia per la Misura B, fino al raggiungimento del valore complessivo di 20 mila euro.

Per uno stesso marchio è possibile cumulare le agevolazioni previste per le misure A e B (qualora nella misura B non si indichi l’Unione europea come Paese designato) nel rispetto degli importi massimi indicati per marchio e per impresa.

Per lo stesso marchio è possibile presentare in un’unica domanda la richiesta di agevolazione sia per la Misura A sia per la Misura B. Qualora un’impresa possa richiedere l’agevolazione per più marchi, occorre che venga presentata una domanda per ciascuno di essi, pena l’inammissibilità della domanda.

La domanda di partecipazione, a pena di esclusione, è compilata esclusivamente tramite la procedura informatica e secondo le modalità indicate sul sito di Unioncamere a partire dalle ore 9:30 del 25 ottobre 2021 e fino all’esaurimento delle risorse disponibili.

Fonte: a cura della Redazione di Exportiamo, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • FDA
  • Esportare negli USA
  • Exportiamo Academy
  • Esportare in Canada
  • Sito Web
  • Vuoi esportare in sudafrica?
  • Esportare in Brasile