E-commerce: i Trend da Conoscere nel 2023

E-commerce: i Trend da Conoscere nel 2023

21 Dicembre 2022 Categoria: Digital Export

Il comparto del commercio elettronico è in continua evoluzione, per cui è fondamentale restare al passo con le tendenze dell’ecommerce per evitare che i clienti inizino a considerare il tuo negozio online obsoleto.

Scopriamo insieme quali saranno i trand che guideranno il commercio elettronico nel 2023:

1. Buy Now Pay Later

Uno degli ecommerce trend più in voga per il 2023 è la formula Buy Now Pay Later, ovvero compra ora e paga dopo.

Questo fenomeno è nato grazie ad alcune startup che facevano da intermediarie tra cliente ed ecommerce, come Klarna e Scalapay, ed è oggi sempre più diffuso e ampiamente utilizzato da ecommerce di qualunque dimensione.

Il funzionamento è semplice e immediato: il cliente può finanziare i propri acquisti presso un negozio online, con tassi di interesse pari a zero, e ha un tempo limite in cui può completare l’acquisto, dopo aver ricevuto il prodotto. C’è anche la possibilità di dividere la somma in più rate in un arco temporale tendenzialmente breve.

Tra il 2019 e il 2021 la formula Buy Now Pay Later ha visto un aumento del 450%, e i dati rilasciati da Statista a fine giugno 2022 prevedevano un aumento di oltre 450 miliardi di dollari del volume delle transazioni globali tra il 2021 e il 2026.

2. Omnichannel

L’omnichannel, o omnicanalità, è un ecommerce trend importante, perché riguarda una strategia che elimina i confini tra il mondo online e quello offline.

Si basa sull’interazione tra business e cliente attraverso diversi touchpoint, o punti di contatto, che possono riguardare la presenza sul web, i dispositivi mobili, il direct marketing o i social media.

I consumatori si aspettano di vivere lo stesso tipo di esperienza su tutti questi canali, così come nelle eventuali sedi fisiche.

Si tratta quindi di ottimizzare l’esperienza del cliente e migliorare le prestazioni dell’azienda in modo sinergico in tutti i punti di contatto tra business e cliente, con l’obiettivo di mettere il cliente al centro dell’attenzione.

3. Realtà aumentata

Sempre più brand stanno dimostrando che la realtà aumentata è il futuro dello shopping online, ed è quindi un ecommerce trend che non vorrai lasciarti sfuggire.

La realtà aumentata è una delle ultime rivoluzioni tecnologiche nel mondo del marketing, e ti permette di aiutare i tuoi clienti a interagire con i tuoi prodotti e prendere decisioni d’acquisto più ponderate.

Di conseguenza, i tuoi clienti saranno più convinti e più soddisfatti dei loro acquisti e tu dovrai avere a che fare con un numero decisamente minore di resi.

La realtà aumentata, grazie a un’apposita app o web app utilizzabile direttamente dallo smartphone dei tuoi clienti, permette loro di vedere e quasi toccare con mano i tuoi prodotti all’interno del loro ambiente.

Possono quindi provare un paio di occhiali da sole per vedere se il modello si addice ai loro lineamenti, testare una tonalità di rossetto per assicurarsi che sia proprio il colore che desiderano, o vedere come starebbe un nuovo divano nel loro soggiorno. Tutto utilizzando semplicemente il loro smartphone.

4. Mobile commerce

Mobile commerce è un termine che si riferisce alle vendite effettuate tramite dispositivi mobili, che sono in costante aumento e che, secondo le stime di Payvision, arriveranno a 3,79 trilioni di dollari entro la fine del 2022.

Pensaci bene: i consumatori passano gran parte del loro tempo libero (e non solo) a navigare sui loro dispositivi mobili, il che vuol dire che quei dispositivi sono un modo estremamente efficace per raggiungerli ovunque si trovino.

Inoltre, con l’aumento della fiducia nello shopping online, i consumatori sono sempre più sereni e disposti a fare acquisti dai loro smartphone, soprattutto se rientrano nelle fasce d’età che sono nate e cresciute con la tecnologia, come i Millennials e la Generazione Z.

5. Social commerce

Il social commerce, ovvero la vendita di prodotti tramite le piattaforme social, è uno degli ecommerce trend principali nel 2023.

I social offrono un’opportunità unica di interagire con i propri clienti, e hanno letteralmente modificato il modo in cui i consumatori acquistano prodotti e servizi.

Se prima toccava solo al brand promuovere i propri prodotti, ora i consumatori si aspettano che altre persone, magari persone che loro ammirano e di cui si fidano, consiglino loro gli stessi prodotti e li aiutino a scoprirne i pregi.

Potrebbe sorprenderti scoprire quanto impatto hanno i social negli acquisti. Ti basti pensare che l’hashtag #tiktokmademebuyit ha attualmente 3,4 miliardi di visualizzazioni, e si tratta semplicemente di un hashtag che permette agli utenti di mostrare ai loro follower cosa hanno acquistato grazie alla piattaforma.

6. Cash on delivery

Il cash on delivery, o pagamento alla consegna, è un metodo di pagamento scelto da tantissimi consumatori.

Secondo questo metodo, l’importo della transazione viene pagato dal destinatario nel momento in cui riceve fisicamente il pacco. Sarà poi il corriere, secondo tempistiche che seguono l’accordo preso con il mittente, a erogare il pagamento al business che ha effettuato la vendita.

Il vantaggio principale di questo ecommerce trend è che ti permette di aprire le porte del tuo ecommerce anche ai clienti che vorrebbero acquistare i tuoi prodotti ma che non si sentono del tutto a loro agio con i pagamenti online.

Questo succede quando qualcuno non ha mai effettuato acquisti online, o anche quando si effettuano acquisti su un sito sconosciuto per la prima volta.

7. Sostenibilità

I consumatori sono sempre più attenti alla sostenibilità dei loro acquisti, e anche se non sono disposti a rinunciare allo shopping online tendono a preferire i brand che dimostrano di prestare attenzione al loro impatto ambientale.

Il 28% dei consumatori in Italia ha dichiarato di scegliere un prodotto in base alla sostenibilità del packaging, e questo è un ecommerce trend che potrebbe fare la differenza non solo per i tuoi affari ma anche per il pianeta.

Ci sono diversi modi in cui puoi dimostrare ai tuoi clienti di avere a cuore la sostenibilità della tua azienda, dal packaging alle spedizioni fino all’approvvigionamento delle materie prime.

8. Esperienze personalizzate

I clienti sempre più esigenti del 2023 si aspettano anche di non essere trattati come un semplice numero. Vogliono che il loro valore sia riconosciuto, che il tempo e il denaro che dedicano al tuo business sia apprezzato.

E quale modo migliore di dimostrare che tieni a loro se non rendendo la loro esperienza il più unica e personalizzata possibile?

Ci sono strumenti, come l’analisi predittiva, che ti permettono di interpretare e valutare le informazioni ottenute tramite le interazioni degli utenti con il tuo ecommerce, per sviluppare esperienze realizzate su misura per ogni singolo cliente.

Insomma, una nuova frontiera della personalizzazione, e un ecommerce trend che farà senz’ombra di dubbio sentire i tuoi clienti speciali.

9. Vocal shopping

Il vocal shopping è uno degli ecommerce trend da tenere sotto controllo per il 2023. Si tratta dell’utilizzo della ricerca vocale per fare acquisti online, ed è una strategia estremamente funzionale e interessante.

In pratica, si basa sull’utilizzo dei sempre più diffusi smart speaker e dispositivi di smart home come Google Home, Amazon Echo, e così via, per ricercare e acquistare prodotti utilizzando esclusivamente la voce.

“Alexa, acquista il detersivo per i piatti”, “Ehi Google, devo comprare un nuovo caricabatterie”, “Ehi Siri, trova uno specchio per il make up”, sono solo alcune delle opzioni che gli utenti hanno a loro disposizione.

In Italia, il 37% degli utenti utilizza comandi vocali almeno una volta al mese, e molti di loro utilizzano le funzioni vocali dei propri smartphone o smart speaker per trovare prodotti e servizi da acquistare.

10. Livestream shopping

Ultimo ma non per importanza, il livestream shopping è uno degli ecommerce trend più rilevanti per il 2023.

Si tratta di vendere prodotti tramite video in diretta (in livestream, appunto) sui social media.

Brand e influencer mostrano i prodotti in tempo reale, mentre interagiscono con i loro follower, che possono direttamente acquistare i prodotti che appaiono in video.

Secondo le ultime stime, il livestream shopping potrebbe raggiungere un valore di 35 miliardi di dollari entro il 2024, e le aziende che lo utilizzano affermano di raggiungere tassi di conversione che arrivano fino al 30%, fidelizzando al tempo stesso la loro community.

Fonte: a cura della redazione di Exportiamo, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
  • Digital Export manager
  • Missione Commerciale in Sud Africa
  • Yes Connect
  • CTrade

Hai un progetto Export? Compila il Form

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • Exportiamo Academy
  • Esportare in Canada
  • Uffici negli USA
  • Missione Commerciale in Sud Africa
  • CTrade
  • Vuoi esportare in sudafrica?