Il piano operativo della BEI per le PMI dell’U.E.

Il piano operativo della BEI per le PMI dell’U.E.
Pubblicità
  • Incoterms 2020 Download
  • Germania

25 Luglio 2014
Categoria: Finanziamenti, Incentivi ed Assicurazioni

«Il Piano Operativo 2014-2016, discusso ed approvato dal Consiglio di amministrazione della Banca Europea per gli Investimenti nella riunione del 17 dicembre 2013, prevede iniziative volte a favorire la crescita e l’occupazione nell’Unione europea per il prossimo futuro».

Il Piano Operativo 2014-2016 della Banca Europea per gli Investimenti (BEI) prevede diversi interventi a favore delle PMI europee al fine di rilanciarle e renderle più competitive.

La BEI mette a disposizione degli strumenti in linea con le iniziative comunitarie approvate nel 2013 ed operative per il triennio in questione, in particolare:

-“SME Initiative”: l’ampliamento degli strumenti finanziari di condivisione del rischio tra la Commissione ed il gruppo BEI che il Consiglio Europeo ha ritenuto necessario nel giugno 2013 per stimolare il settore privato e gli investimenti sul mercato dei capitali in operazioni che coinvolgono gli Stati membri;

-“Service Level Agreement”: é l’iniziativa congiunta BEI-FEI nel mercato ABS, firmata nel luglio 2013, che combina la liquidità BEI a lungo termine con le garanzie del portafoglio FEI;

- “Jobs and Skills – Investing for Youth”: é un progetto volto a favorire l’occupazione giovanile, le cui prime operazioni prevedono investimenti relativi a programmi di formazione professionale e nuovi posti di lavoro;

-“Trade Finance Facility” (STFF): é una iniziativa in ambito finanziario maturata sulla base dell’esperienza in Grecia. La BEI sta considerando una fase di roll-out delle attività di trade finance per le PMI a partire da Cipro e Portogallo per poi estenderle negli altri Paesi membri più colpiti dalla crisi;

- “Growth Finance Initiative” (GFI): é un progetto pilota della Banca e della Commissione Europea nell’ambito del “Risk Sharing Finance Facility” (RSFF);

-“Mid-cap Initiative” (MCI): prevede il supporto agli investimenti dei titoli a media capitalizzazione di mercato per la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione in Europa attraverso prestiti incanalati per mezzo di intermediari finanziari all’interno del RSFF;

- “Blue Growth”: é una iniziativa specifica per il settore marittimo incluso nella strategia “Europe 2020” che include proposte per uno spettro ampio di settori a partire dal trasporto al turismo, dall’acqua coltura agli impianti portuali;

- “Energy Review”: sono previsti prestiti nelle aree chiave del settore energetico, in particolare per l’efficienza energetica, le energie rinnovabili e nelle reti energetiche;

- “Resource Efficiency Initiative”: la BEI sostiene con investimenti progetti che abbiamo come focus la riduzione del consumo di energia nel settore dei trasporti;

-“Structural Programme Loans”: un importante strumento di co-finanziamento per affrontare lo sviluppo regionale ed urbano affianco ai Fondi strutturali europei.

La Banca inoltre continua a promuovere progetti sostenibili nei settori dell’agricoltura, trasformazione dei prodotti alimentari, la silvicoltura e l’economia rurale, inclusi quelli volti alla ricerca per progetti innovativi ad alta intensità, lo sviluppo e l’accesso al capitale per le PMI attive nei settori. 

La BEI sostiene prestiti per il settore dei trasporti strategici e per il completamento delle reti trans-europee (TEN-T), vitali per la ripresa economica attraverso il commercio sia interno sia extra europeo.

Sulla base dei target individuati all’interno della “Digital Agenda for Europe”, la Banca ha previsto il rafforzamento degli strumenti finanziari volti alla digitalizzazione ed all’ampliamento della banda larga ad alta velocità in particolare nelle regioni meno densamente popolate.

Una particolare attenzione é rivolta allo sviluppo delle cosiddette “Key Enabling Technologies” (KETs), nanotecnologie e nano-elettronica, materiali avanzati, fotonica, biotecnologie industriali e sistemi avanzati di produzione.

Il Piano Operativo 2014-2016, volto a contrastare gli effetti della crisi di lungo periodo e rilanciare le PMI, é sicuramente corposo e pertanto molto interessante per il tessuto imprenditoriale.

 

Fonte : elaborazione a cura di Exportiamo.it su dati “European Investment Bank Group Operational Plan 2014-2016”.  Di Barbara Alessandrini, b.alessandrini@exportiamo.it

 

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • FDA
  • Vuoi esportare in russia?
  • Esportare negli USA
  • Exportiamo Academy
  • Simest
  • Esportare in Canada
  • Sito Web
  • Germania
  • Vuoi esportare in sudafrica?
  • Come Operare in Modo Sicuro in Russia?
  • Vuoi esportare in russia, Turchia e nei paesi CSI?
  • Esportare in Brasile