GoInternational: a fianco delle PMI per competere sui mercati esteri

GoInternational: a fianco delle PMI per competere sui mercati esteri
Pubblicità
  • Sei in regola con la FDA?
  • Esportare negli USA
  • Esportare in Canada
  • Incoterms 2020 Download
  • Sito Web
  • Vuoi esportare in sudafrica?
  • Vuoi esportare in russia, Turchia e nei paesi CSI?

24 Settembre 2019
Categoria: Exportiamo Incontra

David Doninotti, Segretario Generale di Aice – Associazione Italiana Commercio Estero ed esperto di mercati esteri e di processi di internazionalizzazione, ci ha parlato di GoInternational, l’evento di formazione e networking dedicato alle imprese esportatrici e a quelle che mirano a diventarlo di cui Exportiamo è Media Partner. 

Che cos’è GoInternational e qual è la sua mission?

Go International è il primo Forum dedicato alle imprese italiane che si aprono ai mercati esteri.
Go International, organizzato da Aice (Associazione Italiana Commercio Estero), l’Associazione che rappresenta le aziende italiane impegnate sui mercati esteri, è la prima edizione di un appuntamento dedicato ai temi del commercio internazionale, con focus sulle PMI italiane. Il forum ha l’obiettivo di mettere in contatto la domanda e l’offerta di servizi per il supporto all’export e all’internazionalizzazione. L’evento si rivolge in particolare a quelle aziende interessate a espandere la loro attività sui mercati internazionali o che intendono affacciarsi per la prima volta al mercato estero, in termini di export, import o presenza stabile. Le aziende visitatrici avranno la possibilità di incontrare le più importanti istituzioni (Ice Agenzia, Sace/Simest, Agenzia delle Dogane ecc.) che si occupano di promozione all’estero e i principali soggetti privati, tra cui Ibs Italia, che offrono servizi di consulenza e assistenza alle imprese esportatrici.

Perché oggi le PMI del Made in Italy non possono fare a meno di guardare ai mercati esteri?

Perché da molto tempo ormai il mercato interno non è più sufficiente. Negli ultimi anni l’Italia ha dovuto affrontare una profonda crisi che ha mutato radicalmente i paradigmi del nostro sistema economico. In una situazione di stallo della domanda domestica, l’export è stata l’unica componente positiva della domanda aggregata, consentendo alle aziende più strutturate e preparate di mantenere le proprie posizioni competitive in un contesto globale in profondo cambiamento.
Il confronto con i mercati esteri, quindi, non può più essere considerato un’opzione, è diventato una necessità non solo per le aziende manifatturiere, ma anche per le aziende del terziario di mercato, le quali, se vogliono continuare ad essere competitive, non possono rinunciare alla competizione internazionale.

Quali problematiche affrontano le imprese che si internazionalizzano e cosa può fare Aice per aiutarle?

Per avere chances di successo sui mercati internazionali, è necessario avere un approccio culturale nuovo che porti ad una chiara scelta imprenditoriale orientata al raggiungimento di precisi obiettivi attraverso politiche di offerta adeguate alle caratteristiche dei singoli mercati che si vogliono conquistare e basate sui propri fattori di competitività.
Le imprese che vogliono internazionalizzarsi sono quindi obbligate ad un cambio di mentalità. È questo passaggio culturale l’aspetto più difficile da trasmettere all’impresa, la quale troppo spesso si concentra sul prodotto. Ma oggi, con una competizione internazionale feroce, avere un buon prodotto non basta più. Le imprese devono avere ben chiaro che, come per tutte le altre attività aziendali, anche un processo di internazionalizzazione necessita di risorse finanziarie e di risorse umane. I mercati esteri non possono più essere considerati come attività residuale dell’azienda. Ci vogliono competenze e personale qualificato. GoInternational vuole essere una risposta in tal senso, un momento di incontro tra domanda e offerta di servizi per l’internazionalizzazione.
Aice da sempre (l’associazione è stata creata nel 1946) trasmette questi messaggi, offrendo una gamma di servizi e supporti che coprono totalmente una operazione di commercio estero o un progetto di internazionalizzazione. La formazione aziendale è alla base della nostra offerta di servizi, così come le consulenze specialistiche in tema di contratti, dogane, fiscalità trasporti, pagamenti ecc.. , per finire poi con l’attività di business scouting, ovvero la promozione delle imprese associate sui mercati esteri e la ricerca di potenziali controparti estere, siano esse clienti, fornitori, agenti, distributori ecc..
Cerchiamo di affiancare l’impresa in ogni passaggio del suo processo di internazionalizzazione.

Quanto conta il supporto degli esperti del settore in un percorso di internazionalizzazione? Può realmente fare la differenza?

È fondamentale. È , però, importante che l’azienda capisca il valore aggiunto che un “vero” esperto di mercati esteri può fornire. Purtroppo, a mio avviso, sul mercato vi sono troppi soggetti che si improvvisano esperti e che spesso non hanno le competenze adeguate. Aice lavora da tempo su questo aspetto e GoInternational vuole essere una vetrina importante che quei professionisti che ogni giorno aiutano le imprese ad affermarsi sui mercati internazionali.

Perché partecipare a questo evento?

Lo dico in maniera molto semplice.
Perché in un unico luogo e in un unico giorno la PMI italiana che vuole crescere sui mercati esteri ha la possibilità di incontrare 20 fornitori di servizi per l’internazionalizzazione altamente qualificati.
Perché l’azienda può ricevere consulenze gratuite in tema di fiscalità e contrattualistica internazionale dagli esperti Aice.
Perché l’azienda può seguire il fitto programma di workshop di approfondimento che a partire dalle ore 11.00 (al termine della sessione di apertura) si susseguiranno senza soluzione di continuità sino al termine del Forum.
L’agenda del forum e le modalità di registrazione sono disponibili al seguente link
Il Forum che si terrà il 3 ottobre a Milano, presso il Centro Congressi di Confcommercio (Corso Venezia 47 – MM Linea 1 – Fermata Palestro) sarà aperto dalle ore 9.00 alle ore 18.00.
La partecipazione è gratuita.
Insomma, un’occasione da non perdere per tutte le imprese italiane che vogliono internazionalizzarsi e avere successo sui mercati esteri.

Fonte: a cura di Exportiamo, di Valeria Gambino, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • FDA
  • Esportare negli USA
  • Esportare in Canada
  • Sito Web
  • Simest - Ibs italia
  • Vuoi esportare in sudafrica?
  • Vuoi esportare in russia, Turchia e nei paesi CSI?
  • Digital Transformation
  • Esportare in Brasile