Innbamboo®, Foulard di Classe 100% Naturali e Made in Italy

Innbamboo®, Foulard di Classe 100% Naturali e Made in Italy
Pubblicità
  • Esportare negli USA
  • Esportare in Canada
  • Incoterms 2020 Download

28 Gennaio 2022
Categoria: Un'Italia da Export

Con Piergiorgio Caggiari, co-founder e socio della Innbamboo the Original® abbiamo parlato della startup che ha come mission quella di realizzare capi e accessori in bambù e altre fibre e materiali green, 100% Made in Italy, che siano belli ed “etici”, di qualità esclusiva e al contempo fruibili e accessibili.

Benvenuto Piergiorgio! Per chi non ti conoscesse, raccontaci un po’ chi sei e cosa fa Innbamboo®.

Il mio nome è Piergiorgio Caggiari, sono co/founder e socio della Innbamboo the Original®.

Innbamboo® è un’azienda italiana che produce in Toscana accessori moda e abbigliamento in filato di bambù. Siamo conosciuti soprattutto grazie ai nostri apprezzatissimi Foulard Bamboo®.

Com’è nata l’idea di Innbamboo®?

Innbamboo® nasce dal confronto e dall’esperienza di due generazioni di professionisti che, mettendo a sistema la propria competenza nel settore Tessile e dell’Arte, hanno dato vita a una nuova filosofia produttiva, capace di abbinare i valori del Made in Italy con i più avanzati principi della sostenibilità.

Al centro di questa filosofia c’è il bambù, materiale versatile ed ecologico, per il quale abbiamo individuato un inedito campo di applicazione nel comparto moda.

Da quali profili è composto il vostro team?

La nostra peculiarità sta nel seguire il prodotto dall’ideazione alla vendita, con attenzione e cura per ogni dettaglio, sia esso estetico o di natura commerciale. Questo ci ha spinti a essere operativi su più fronti, dal management economico alla gestione delle risorse umane passando per lo studio di ricerca e stile all’ufficio marketing.

Il valore dei nostri collaboratori e il contributo delle aziende esterne inserite nella nostra filiera sono tanto importanti che non possono non essere citati.

Il mio ruolo in azienda è coordinare la produzione, svolgere ricerca e sviluppo di nuovi prodotti. Sono inoltre responsabile delle attività di marketing e comunicazione.

Sono con me nel board aziendale:

  • Ivano Piccenoni, amministratore unico del nostro gruppo,
  • Donatella Perrone, responsabile risorse umane,
  • Veronica Damiano, responsabile ufficio eventi,
  • Riccardo Piccenoni, responsabile sistemi informativi.

Qual è il vostro business model?

Innbamboo® propone e promuove uno stile di vita differente, ispirato da un originale connubio tra arte e natura, bellezza e benessere, innovazione e sostenibilità.

La sua missione è realizzare capi e accessori in bambù e altri materiali green, 100% Made in Italy, che siano belli ed etici, di qualità esclusiva e al contempo fruibili e accessibili.

Avete competitor in Italia?

Al momento sappiamo di aziende che hanno aggiunto il bambù ad altre fibre già in uso, mentre conosciamo realtà che lo hanno scelto per una linea di produzione specifica, come per esempio prodotti per la prima infanzia.

Le caratteristiche e la qualità del nostro prodotto, unitamente alla nostra specifica filosofia e metodologia produttiva, ci permettono di salvaguardare la nostra unicità, pur riconoscendo spunti davvero interessanti in arrivo da diverse realtà imprenditoriali che utilizzano questo materiale per fini non esclusivamente tessili.

All’estero?

Innbamboo® è presente in quasi tutti i Paesi europei grazie a una rete di rivenditori autorizzati. Siamo inoltre operativi in Svizzera, Cipro, Australia, Canada, nella East Coast degli Stati Uniti, compresa l’isola di Saint Barth nel Mar dei Caraibi, e in Cile.

In cosa vi differenziate?

Gli aspetti che ci differenziano sono diversi.

  • Realizzare unicamente accessori e foulard in filato di bambù sicuramente ci ha permesso di focalizzare l’attenzione verso questo nuovo tessuto e le sue ricercate caratteristiche.
  • Essere Made in Italy. La nostra filiera è organizzata in Toscana, compresa nel raggio di soli 30 chilometri dalla nostra sede di Calenzano (FI).
  • L’associazione delle nostre linee decorative al mondo dell’arte, idea che nasce dalla volontà di sensibilizzare e rievocare nel gusto collettivo ideali di bellezza e fascino che riconosciamo all’arte internazionale. Il nostro punto di partenza sono sempre un foglio di carta bianca e lapis, da lì nascono all’interno del nostro studio i nostri progetti decorativi, tutti caratterizzati da una forte vena artistica, e dove il mero copia/incolla semplicemente non esiste. Per questo motivo i nostri clienti amano spesso utilizzare il termine “collezione” facendo riferimento alla serie di Foulard Bamboo® acquistati, come per esempio Picasso, Frida o Van Gogh.
  • L’attenzione verso l’ambiente in ogni fase produttiva che fa delle nostre creazioni prodotti ricercati, belli e soprattutto sostenibili. Qualità che ritroviamo non solo nel packaging ma nell’etica aziendale. Fondendo così un progetto tessile a ideali di sostenibilità ed eleganza.

Chi è il vostro cliente tipo?

Senza dubbio persone che abbiano predisposizione e sensibilità verso i temi a noi cari. Sostenibilità, rispetto per l’ambiente, e ricerca di prodotti che hanno una storia da raccontare. Valori oltre il valore.

Come lo intercettate?

Svolgiamo un’intensa attività fieristica e siamo presenti in numerose città con una rete capillare di rivenditori che promuovono le nostre produzioni e valorizzano le qualità del tessuto di bambù.
Sono presenti in Italia 5 negozi monomarca e stiamo programmando altre aperture per il 2022.
Infine, il nostro sito Innbamboo.it permette a tutti di conoscerci meglio o acquistare comodamente da casa.

Quanto tempo ci avete messo ad entrare sul mercato?

Il buon riscontro è stato immediato, l’idea piaceva e i prodotti la incarnavano perfettamente.

Siamo però stati attenti a percorrere i passi giusti, con i tempi e i modi giusti: per questo, i primi due anni sono serviti soprattutto a noi per comprendere pienamente il valore di ciò che avevamo creato e pianificare il business plan corretto.

Con il terzo anno di attività, le vendite hanno iniziato a crescere in modo significativo, in virtù del valore riconosciuto ai prodotti.
Non solo belli e sostenibili, ma di qualità.

Quale strategia avete adottato?

La strategia è stata semplice: essere noi stessi e curare ogni dettaglio. Abbiamo definito fin da subito la nostra identità aziendale, mettendo al centro il prodotto, le persone, il sistema di vendita. Un format a tutto tondo, che rispecchiasse la nostra filosofia in ogni suo aspetto. Ancora oggi questo ci consente di essere pienamente riconoscibili e unici.

Come siete riusciti a finanziare la vostra azienda fino ad ora e come pensate di finanziare i vostri progetti di crescita?

Siamo partiti con un autofinanziamento, oggi gestiamo gli utili investendo in costante ricerca. Come in principio, un passo alla volta. Il nostro motto è: cose giuste fatte bene.

Ad oggi quali sono i vostri numeri?

Nell’ultimo anno abbiamo prodotto quasi 300.000 metri di tessuto per la realizzazione di foulard, borse e abbigliamento. Un risultato importante considerato il periodo di incertezza dei mercati.

E quali gli obiettivi per il futuro?

Come spesso ripeto, il nostro futuro è il presente.
Abbiamo avviato da qualche anno un processo di digitalizzazione a sostegno della nostra organizzazione e attività produttiva.
I prossimi obiettivi riguardano l’ampliamento dell’offerta commerciale, mantenendo fermo il rispetto degli ideali di economia circolare in cui ci riconosciamo.

Che consiglio daresti a chi sta per avviare un’impresa come la vostra?

Ne darò tre senza ordine di importanza:

  • Non cadere in compromessi che ledano la purezza del progetto.
  • Realizzare qualcosa di bello tenendo sempre a mente il bene comune.
  • Considerare e valorizzare al massimo i propri collaboratori.

Fonte: a cura della Redazione di Exportiamo, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • FDA
  • Esportare negli USA
  • Exportiamo Academy
  • Esportare in Canada
  • Sito Web
  • Vuoi esportare in sudafrica?
  • Esportare in Brasile