Aloe Von Der Weid, Natura a Servizio del Benessere

Aloe Von Der Weid, Natura a Servizio del Benessere
Pubblicità
  • Incoterms 2020 Download
  • Germania

14 Gennaio 2022
Categoria: Un'Italia da Export

Con Emanuele de Vonderweid, Marketing Manager di Aloe Von Der Weid, abbiamo parlato di una realtà nata dalla tenacia di chi non si è arreso di fronte al fallimento inziale e punta oggi a conquistare i mercati esteri.

Benvenuto Emanuele. Per chi non vi conoscesse, raccontaci un po’ chi siete e cosa fa Aloe Von Der Weid.

“Da più di vent’anni coltiviamo il rispetto per la terra con passione ed innovazione”: questa è la nostra mission aziendale.

Da più di vent’anni, infatti, siamo presenti nel mondo della prevenzione e del benessere attraverso prodotti principalmente a base di Aloe Arborescens e Aloe Vera biologiche.

L’Azienda Agricola è nata e cresciuta specializzandosi in primis nella ricerca e nella coltivazione dell’Aloe Arborescens, pianta unica in natura per la quantità e qualità dei principi attivi contenuti nel suo famoso gel, e poi nella successiva trasformazione di quest’importante materia prima in integratori alimentari, cosmetici e succhi.

Nel 1995 abbiamo ottenuto la Certificazione Biologica: da sempre, infatti, puntiamo ed investiamo sulla qualità della materia prima, requisito essenziale per un mercato come quello della prevenzione e dei rimedi naturali alterativi.

La nostra qualità, che ci contraddistingue, è il controllo totale della filiera, dalla campagna alla trasformazione, resa possibile grazie alla piantagione di Aloe Arborescens e Aloe Vera biologiche più grande in Italia, situata in Sicilia. I prodotti Vonderweid infatti vengono creati totalmente in-house, dalla piantagione alla successiva trasformazione della materia prima nei nostri laboratori: avere il controllo totale della filiera produttiva ci permette di tenere elevati gli standard qualitativi e di accedere sia al mercato B2C che B2B, distinguendoci sul mercato.

Successivamente, abbiamo sviluppato ulteriori linee di prodotti non a base di Aloe, che tuttavia fanno sempre parte del mondo della prevenzione e del benessere. Tra questi spiccano i Colloidali (Argento, Oro e Rame Colloidali) che l’azienda produce internamente grazie a un macchinario innovativo e grazie ad un protocollo produttivo studiato e certificato, oppure i Cosmoceutici (Collagene Marino da Bere e Stimolatore di Collagene Vegano), ed altre formulazioni create internamente come Energizzanti o Immunostimolanti.

Com’è nata l’idea di Aloe Von Der Weid?

L’idea di AloeVonderweid è nata quasi casualmente, forse spinta dal destino.

Tutto inizia quando l’attuale titolare, Maurizio de Vonderweid, viene a conoscenza delle proprietà benefiche della pianta di Aloe Arborescens e dei suoi derivati. Nel frattempo, sempre più persone si stavano avvicinando a questo mondo assumendo prodotti a base di Aloe Arborescens da cui stavano traendo molti benefici.

Dopo essersi immerso in questo mondo ed averne capito le potenzialità, Maurizio decide di provare una coltivazione sperimentale in serra di Aloe Arborescens, nella ventosa costiera triestina. Purtroppo, dovette arrendersi quasi subito in quanto il clima triestino, seppur in serra, non facilita coltivazione dell’Aloe, una pianta che proviene da paesi caldi e che quindi predilige un tipo di clima diverso.

Tuttavia, Maurizio non si dà per vinto e grazie a dei terreni in Sicilia, nella zona del Trapanese, inizia una nuova piccola coltivazione di Aloe Arborescens con un centinaio di piante: questa volta la coltivazione è a cielo aperto e viene certificata biologica, per permettere alle piante di crescere il più vigorosamente possibile.

Negli anni, la coltivazione si è sempre di più sviluppata, aggiungendo anche una coltivazione di Aloe Vera, per far fronte alle numerose richieste di mercato, fino a raggiungere un quantitativo di piante superiore alle 50.000 e diventando così la più grande coltivazione di Aloe a cielo aperto in Italia.

Da quali profili è composto il vostro team?

Il nostro team è attualmente composto da 10 persone, di cui:

  • 2 Agricoltori che lavorano presso la coltivazione
  • 4 Dipendenti che gestiscono la produzione presso i nostri laboratori
  • 1 Collaboratrice Esterna, laureata in Chimica che gestisce ed assicura il Controllo Qualità dell’azienda
  • 3 Dipendenti che gestiscono la parte Amministrativa e Commerciale dell’Azienda.

Abbiamo inoltre una rete vendita composta da Rappresentanti in quasi ogni regione d’Italia.

Qual è il vostro business model? Avete competitor in Italia? E all’estero? In cosa vi differenziate?

Il nostro focus principale, che ci ha sempre contraddistinto sul mercato, è la qualità. Infatti, ad oggi, esistono poche aziende che coltivano Aloe, che siano certificate Biologiche e che allo stesso tempo lavorino la materia prima nei propri laboratori.

Il nostro business model è infatti sostanzialmente legato al coltivare l’Aloe e trasformarla con le migliori tecniche possibili, per poter promuovere sul mercato un prodotto di qualità. Il cliente medio acquista questi prodotti per migliorare il proprio stato di salute o di benessere, quindi cerchiamo sempre di mantenere un certo standard qualitativo.

Ciò che ci differenza dai competitor, principalmente Sud Americani (Messico, Repubblica Dominicana in primis) o Spagnoli (Canarie), è proprio legato alla coltivazione ed alla trasformazione.

Infatti, i nostri competitor, hanno coltivazioni intensive di Aloe Arborescens (con centinaia di ettari a confronto dei nostri 6 ettari coltivati) e non certificate biologiche, il che diminuisce la qualità del prodotto finito.

Inoltre, avendo coltivazioni intensive, queste aziende tendono ad effettuare produzioni voluminose del prodotto finito, che può esser addirittura fatto diventare un Succo Concentrato o un Succo Disidratato (Aloe in Polvere) per migliorarne la conservazione a lungo termine, a discapito della qualità intrinseca del prodotto.

Le nostre produzioni, invece, vengono fatte con lotti mensili (a volte anche settimanali) ed in base ai periodi di raccolta delle foglie di Aloe. Tramite queste micro produzioni, possiamo garantire uno standard qualitativo alto.

Chi è il vostro cliente tipo? Come lo intercettate?

Abbiamo diversi “clienti tipo”.

In primis ci sono quei clienti che, avendo purtroppo malattie o problematiche di vario genere, cercano nell’Aloe un rimedio naturale che possa aiutarli.

In secondo luogo, abbiamo poi i clienti che cercando di prevenire possibili problematiche grazie all’assunzione dei prodotti a base di Aloe, che oltre a contenere molteplici sostanze e micronutrienti benefici, hanno anche dimostrato con numerosi studi di poter aiutare e supportare l’organismo in diverse situazioni.

Solitamente i clienti vengono “intercettati” o grazie al passaparola, oppure grazie alla nostra presenza e visibilità capillare sia offline (in Farmacie, Erboristerie, Parafarmacie e qualche supermercato selezionato della GDO come i Naturasì) che online (siamo presenti ed ottimizzati su Google, Amazon, Ebay, Facebook, Instagram ed Alibaba).

Quanto tempo ci avete messo ad entrare sul mercato? Quale strategia avete adottato?

È difficile quantificare quanto tempo ci abbiamo messo ad entrare sul mercato perché sono passati molti anni dal 1997, anno di inizio dell’attività. Tuttavia è stato abbastanza rapido: una volta che la coltivazione era in grado di fornire un certo quantitativo di foglie di Aloe, ci è bastato ottenere l’autorizzazione per il laboratorio di produzione dall’Asl e siamo entrati sul mercato.

Essendo stati i primi a coltivare e vendere prodotti a base di Aloe Arborescens, ci è bastata poca visibilità per intercettare la domanda esistente.

Come siete riusciti a finanziare la vostra azienda fino ad ora e come pensate di finanziare i vostri progetti di crescita?

L’azienda, ad oggi, si è quasi sempre autofinanziata con i proventi derivanti dalla vendita di prodotti ed ha in mente di continuare a farlo.

Infatti, grazie a relazioni commerciabili stabili ed un mercato in crescita, sia in Italia che all’Estero anche grazie ad accordi di White Label e Private Label, abbiamo potuto generare un certo volume d’affari che ne garantisce la sostenibilità.

Facendo affidamento sulle relazioni commerciabili già esistenti, investiamo la maggior parte delle risorse in Inbound Marketing cercando di essere ben visibili sia Online che Offline.

E quali gli obiettivi per il futuro?

Gli obiettivi per il futuro sono quelli di continuare l’espansione e la vendita sui mercati esteri, specialmente verso la Germania ed il Nord America sia tramite Distributori che tramite il nostro sito Web.

Inoltre, un altro obiettivo aziendale è quello di riuscire sempre di più a diversificare la nostra linea di prodotti, andando a ricercare nuovi rimedi naturali da proporre sul mercato, non perdendo mai di vista il nostro focus principale: la qualità.

Fonte: a cura della Redazione di Exportiamo, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • FDA
  • Vuoi esportare in russia?
  • Esportare negli USA
  • Exportiamo Academy
  • Simest
  • Esportare in Canada
  • Sito Web
  • Ecwid
  • Germania
  • Vuoi esportare in sudafrica?
  • Come Operare in Modo Sicuro in Russia?
  • Vuoi esportare in russia, Turchia e nei paesi CSI?
  • Esportare in Brasile