Esportare in Russia: la Marcatura Digitale dei Prodotti

Esportare in Russia: la Marcatura Digitale dei Prodotti
Pubblicità
  • Sei in regola con la FDA?
  • Esportare negli USA
  • Esportare in Canada
  • Incoterms 2020 Download
  • Sito Web
  • Vuoi esportare in sudafrica?
  • Vuoi esportare in russia, Turchia e nei paesi CSI?

02 Settembre 2020
Categoria: Marketing Internazionale
Paese:  Russia

La proliferazione di prodotti scadenti e contraffatti è un grave problema sia per i consumatori che per i produttori russi. L’analisi del Ministero dell’Industria e del Commercio conferma che nel 2018 sul mercato russo sono state identificate oltre 6 milioni di unità di prodotti contraffatti. Era difficile monitorarne il movimento e l’implementazione senza un sistema speciale. L’introduzione nel 2016 del sistema di Marcatura Digitale “Chestny Znak” ha permesso per la prima volta di contrassegnare i prodotti in pelliccia animale con mezzi di identificazione. Il progetto prevede misure volte a ridurre la quantità di prodotti contraffatti e ad assicurare alla giustizia i distributori di tali prodotti. Chestny Znak è un sistema nazionale per la marcatura e la tracciabilità di merci di diverse categorie. La marcatura è l’applicazione di uno speciale codice Data Matrix sull’imballaggio e l’inserimento di questa unità di merce nel database, che garantisce l’autenticità e la qualità della merce. Entro il 2024, un unico sistema nazionale di marcatura obbligatoria sarà estesa a gioielli, cibo, lampade, automobili, carburante e prodotti chimici. Inoltre, i prodotti elettronici, la produzione di materiali da costruzione, l’industria dei prodotti per bambini e l’ingegneria meccanica saranno soggetti a etichettatura obbligatoria.

“Marchio Onesto” - Chestny Znak

L’intero sistema di marcatura digitale e tracciabilità delle merci è denominato “marchio onesto” (Chestny Znak) e ha due componenti principali:

- il sistema di etichettatura e tracciabilità digitale;

- lo strumento di controllo pubblico (applicazione “Chestny Znak”).

L’app “Chestny Znak” è disponibile su App Store e Google Play. Con l’ausilio di un qualsiasi smartphone in cui è installato, è possibile leggere il Data Matrix code sulla confezione del prodotto e ottenere immediatamente i risultati della verifica. Attraverso l’applicazione, il consumatore può informare le autorità anche di regolamentazione sul rilevamento delle contraffazioni.

Tab.1. Sistema Nazionale di Marcatura digitale “Chestny Znak”

Come funziona il sistema di marcatura?

1. A livello del produttore / importatore: al prodotto viene applicato un codice Data Matrix univoco.

2. A livello logistico: viene registrato l’intero percorso della merce, dallo stabilimento al consumatore.

3. A livello del punto vendita: la merce viene messa sugli scaffali solo dopo aver scansionato il codice Data Matrix.

4. A livello di cassa: il sistema non consentirà la vendita di merci contraffatte se vendute alla cassa online. Quando il cassiere esegue la scansione del codice al momento della vendita, l’Operatore dei dati fiscali (ODF) informa il sistema di marcatura che l’articolo è stato evaso.

5. A livello di consumatore: il controllo pubblico e l’identificazione delle merci illegali viene effettuato utilizzando l’applicazione “Chestny Znak”.

Che cosa è il Data Matrix Code e come viene marcato il prodotto al momento dell’esportazione in Russia?

Un produttore italiano che non ha filiali e uffici di rappresentanza nella Federazione Russa non sarà in grado di ordinare e ricevere il Data Matrix Code in modo indipendente, poiché questo può essere fatto solo dai residenti fiscali della Federazione Russa. Il codice identificativo Data Matrix Code deve essere quindi richiesto per conto del proprio fornitore italiano dal rappresentante locale in Russia o dal distributore al “Center of Development of Perspective Technology” (CDPT). I distributori agiscono spesso come importatori di prodotti in Russia e devono sottoporsi a procedure doganali e garantire che i prodotti siano adeguatamente marcati prima che possano essere venduti. Di conseguenza, i distributori devono stipulare accordi con il sistema e ottenere tutte le apparecchiature e i software necessari per avere accesso ai codici posti sui prodotti. In caso contrario, esiste il rischio che i prodotti importati possano essere sequestrati dalle autorità doganali in caso di mancato rispetto dei requisiti legali obbligatori. Al ricevimento del Data Matrix Code, l’importatore inoltra il file digitale al produttore italiano, che a sua volta stampa le etichette e le applica sui singoli prodotti, oltre alle altre informazioni obbligatorie che devono essere presenti sul prodotto.

Il codice identificativo univoco Data Matrix è diviso in due parti: il codice identificativo, che determina la posizione della merce nel sistema e il catalogo unificato delle merci, e il codice di verifica o crypto-tail, che viene generato dall’operatore utilizzando tecnologie di crittografia. Per esempio, la marchiatura per le calzature si compone dei seguenti dati:

1. GTIN – Global Trade Item Number - il numero identificativo del prodotto in base alla nomenclatura internazionale, rilasciato dall’associazione GS1;

2. Numero identificativo di serie del prodotto, generato dal sistema o dall’agente economico (importatore/distributore);

3. Prime quattro cifre del codice TN VED attribuito al prodotto;

4. Codice di verifica, generato dal sistema;

5. Firma elettronica, generata dal sistema sulla base di tecnologie crittografiche, che contiene dati come luogo di produzione, marchio ecc.

Il costo del codice di marcatura è stabilito dal governo della Federazione Russa (legge n. 577 dell’8 maggio 2019) ed è di 50 kopeyki IVA esclusa. 

Tab.2. La marcatura “Chestny Znak” delle calzature.

Quali prodotti devono essere marcati nel 2020?

La situazione epidemiologica ed economica ha avuto un impatto anche sui tempi di introduzione della marcatura obbligatoria in Russia, anche se l’obbligo è stato posticipato solo per un breve periodo. Dal 2020 la marcatura dei prodotti è diventata l’identificatore più importante dei prodotti venduti; per questo motivo sono improbabili cambiamenti radicali sull’urgenza della sua attuazione da parte del Governo.

I players dell’industria del tabacco, delle calzature e del farmaceutico hanno appena affrontato i primi requisiti del nuovo regolamento: dal 1 luglio 2020 l’importazione di questi prodotti senza marcatura digitale sul territorio della Federazione Russa è vietata. I requisiti si applicano a tutti i produttori, importatori, distributori e rivenditori, nonché a farmacie e altre organizzazioni mediche che vendono medicinali. I Prodotti dell’industria leggera - abbigliamento e tessuti per la casa saranno sottoposti all’obbligo di marcatura dal 1 gennaio 2021.

L’elenco della merce soggetta a obbligo di marcatura include 12 gruppi di prodotti, di cui 4 in fase sperimentale:

1. Prodotti/Abiti in pelliccia naturale - dal 12 agosto 2016;

2. Tabacchi - dal 1 luglio 2020;

3. Farmaci- dal 1 luglio 2020;

4. Calzature - dal 1 luglio 2020;

5. Fotocamere e flash - dal 1 ottobre 2020;

6. Profumi e deodoranti - dal 1 ottobre 2020;

7. Pneumatici - dal 1 novembre 2020;

8. Prodotti dell’industria leggera (abbigliamento e tessuti per la casa) - dal 1 gennaio 2021;

9. Latte e latticini - dal 1 ottobre 2021 (l’esperimento durerà fino al 31 dicembre 2020);

10. Acqua potabile in bottiglia - data sconosciuta (l’esperimento durerà fino al 1 marzo 2021);

11. Sedie a rotelle - data sconosciuta (l’esperimento durerà fino al 1 giugno 2021);

12. Biciclette - data sconosciuta (l’esperimento terminato).

La lista sarà progressivamente integrata con nuove categorie, visto che entro il 2024 si prevede di implementare l’etichettatura per tutti i tipi di merci vendute in Russia.

Raccomandazioni

Adottando nuove normative, il governo russo ha chiarito lo status giuridico dei distributori estendendo le loro responsabilità in merito alla marcatura digitale obbligatoria. Raccomandiamo di negoziare e specificare il processo di marcatura digitale con i partner russi in anticipo rispetto all’implementazione obbligatoria, indicando la ricezione di istruzioni chiare su quali prodotti applicare le etichette. Il contratto tra il produttore italiano e il distributore in Russia può anche stabilire l’obbligo di come applicare i contrassegni e la responsabilità per le etichette incollate in modo errato. Si consiglia vivamente di effettuare un sopralluogo prima di spedire la merce e di assicurarsi che gli accordi siano rispettati applicando correttamente la marcatura. Le merci non contrassegnate soggette a identificazione obbligatoria saranno ritirate dalla circolazione e distrutte come contraffatte.

Vuoi approfondire le opportunità che la Russia, la Turchia e i Paesi CSI offrono alla tua impresa? Compila il form su questa pagina ed entra in contatto con uno dei nostri esperti.

Fonte: a cura di Exportiamo, di Narmin Rahimova, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • FDA
  • Esportare negli USA
  • Esportare in Canada
  • Sito Web
  • Simest - Ibs italia
  • Vuoi esportare in sudafrica?
  • Vuoi esportare in russia, Turchia e nei paesi CSI?
  • Digital Transformation
  • Esportare in Brasile