CCIAA Milano: Export Fattore di Traino ma l'Incertezza Rischia di Frenare le Imprese

CCIAA Milano: Export Fattore di Traino ma l'Incertezza Rischia di Frenare le Imprese
Pubblicità
  • Esportare negli USA
  • Esportare in Canada
  • Incoterms 2020 Download
  • Vuoi esportare in Spagna?

19 Ottobre 2022
Categoria: Marketing Internazionale

Lo scorso 17 ottobre presso la Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi si è tenuto un convegno sul futuro del Made in Italy. Secondo una ricerca dello IULM, presentata nel corso dell’iniziativa: Il 61% delle imprese sostiene che l’attuale contesto incerto e complesso è un fattore che condiziona sempre più le scelte strategiche.

Scarsa la propensione alla digitalizzazione. Solo il 23% delle aziende si considera digitalizzata. Nel campo della digitalizzazione, però, c’è ancora molto da fare. Appena il 23% delle aziende si definisce altamente digitalizzato e solo il 35% delle aziende dichiara di avere una chiara strategia di digitalizzazione. Percentuali simili per le aziende che affermano di avere acquisito importanti tecnologie digitali per l’export (32%) e per quelle che sostengono di essere in grado di rispondere in maniera adeguata alla trasformazione digitale in atto nei mercati internazionali (35%).

Infine, meno della metà delle aziende nel campione sono in grado di padroneggiare tecnologie digitali all’avanguardia e solo il 36% afferma di utilizzare sistemi di sales automation.

Rispetto al campione analizzato, gli strumenti digitali più utilizzati risultano essere: il sito (78%), i Social Media per vendita e marketing (48%) e le email marketing/newsletter (47%). A seguire, l’e-commerce gestito internamente (42%).

Il ruolo principale dei social media rimane comunque quello tradizionale, legato allo sviluppo di nuovi contatti ed al potenziamento delle relazioni: il 41%, infatti, li impiega per mantenere e rinforzare le relazioni con i clienti esistenti.

Per Carlo Sangalli, Presidente Camera di Commercio Milano Monza Brianza Lodi : “L’export si conferma un fattore di traino centrale per l’economia dei nostri territori con livelli di crescita superiori anche al periodo pre-pandemia. L’incertezza rischia però di frenare l’attività delle imprese e limita, se non annulla, gli investimenti”.

Per Giovanni Da Pozzo, Presidente di Promos Italia: “Le complessità geopolitiche non devono portare ad un ridimensionamento della nostra presenza internazionale, ma contribuire a considerare un approccio nuovo, verso nuovi mercati e con modalità innovative, consolidando al contempo la presenza dei prodotti Made in Italy nei mercati di riferimento”.

Per Marcello Albergoni, Country Manager di LinkedIn Italia: “Attraverso la collaborazione di LinkedIn con Promos Italia, negli ultimi anni diverse aziende hanno iniziato il loro percorso di digitalizzazione, impostando una strategia di lead generation per aprirsi a nuove opportunità e contatti con l’estero”.

Fonte: a cura della redazione di Exportiamo, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • FDA
  • Esportare negli USA
  • Exportiamo Academy
  • Esportare in Canada
  • Sito Web
  • Vuoi esportare in sudafrica?
  • Vuoi esportare in Spagna?
  • Esportare in Brasile