Finanziamenti SIMEST 2023: Scopri le Nuove Agevolazioni a Fondo Perduto per l’InternazionalizzazioneFinanziamenti SIMEST 2023: Scopri le Nuove Agevolazioni a Fo

Finanziamenti SIMEST 2023: Scopri le Nuove Agevolazioni a Fondo Perduto per l’Internazionalizzazione

19 Luglio 2023 Categoria: Finanziamenti, Incentivi ed Assicurazioni

Dal 27 luglio ripartirà l’operatività del Fondo 394/81 gestito da SIMEST attraverso 6 nuove linee di finanziamento agevolato e contributi a fondo  perduto per le imprese che vogliono crescere sui mercati internazionali. Scopriamo insieme i dettagli!

Sono 4 i miliardi di euro stanziati quest’anno in favore del Fondo rotativo 394/81, gestito da SIMEST in convenzione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ai quali potranno accedere le MPMI italiane interessate a proiettarsi sui mercati esteri.

SIMEST 2023: Finanziamento agevolato e co-finanziamento a fondo perduto

La nuova operatività sarà attiva attraverso sei diverse linee di intervento agevolativo che consistono nella concessione di un finanziamento agevolato fino allo 0,464% (sulla base delle disponibilità del plafond “de minimis”), assistito da un eventuale co-finanziamento a fondo perduto fino al 10% (e comunque non oltre € 100.000) che, però, sarà concesso solo se in possesso di determinati requisiti. Nello specifico, potranno ottenere il contributo a fondo perduto le imprese con sede operativa nel Sud Italia (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia), le aziende innovative, giovanili e/o femminili, le imprese dotate di certificazioni di sostenibilità e ambientali, le imprese con interessi diretti nei Balcani Occidentali o colpite dall’alluvione, e quelle con politiche di sostenibilità ambientale e sociale per le proprie filiere produttive.

Le nuove linee di intervento SIMEST

Vediamo nel dettaglio cosa prevedono le singole misure:

1. INSERIMENTO MERCATI

La misura consiste nell’attuazione di programmi per la realizzazione di investimenti sui mercati internazionali, volti a consentire, in prospettiva, una presenza stabile dell’impresa beneficiaria nei mercati di riferimento. L’investimento può essere realizzato attraverso l’apertura di una nuova struttura (ufficio, showroom, negozio, spazio in area commerciale), anche a carattere temporaneo, in un Paese estero dove non è presente l’impresa richiedente oppure attraverso il potenziamento della presenza dell’impresa in un Paese estero già presidiato.

Chi può richiedere il finanziamento: tutte le MPMI che, alla data di presentazione della domanda, abbiano sede legale in Italia e abbiano depositato presso il registro delle imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.

Importo finanziabile: da un minimo di € 10.000 ad un massimo di € 3.500.000 da determinarsi in relazione al fatturato medio e alla classe dimensionale dell’impresa.

Durata del finanziamento: 6 anni, di cui 2 di preammortamento.

2. TRANSIZIONE DIGITALE O ECOLOGICA

Sono ammesse spese per l’innovazione digitale o per la transizione ecologica o per entrambi nonché spese per il rafforzamento patrimoniale, a beneficio della competitività delle imprese richiedenti sui mercati internazionali.

Chi può richiedere il finanziamento: tutte le MPMI che, alla data di presentazione della domanda, abbiano sede legale in Italia, abbiano depositato presso il registro delle imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi, e che abbiano un fatturato export pari ad almeno il 10% dell’ultimo bilancio o, in alternativa, siano una PMI produttiva, con un fatturato export pari ad almeno il 3% dell’ultimo bilancio, facente parte di una filiera produttiva di almeno 3 imprese clienti.

Importo finanziabile: da un minimo di € 10.000 ad un massimo di € 5.000.000 da determinarsi in relazione al fatturato medio e alla classe dimensionale dell’impresa.

Durata del finanziamento: 6 anni, di cui 2 di preammortamento.

3. FIERE ED EVENTI

La misura è volta a sostenere la partecipazione fino a massimo di 3 eventi di carattere internazionale, anche virtuali, tra: fiere, mostre, missioni imprenditoriali o missioni di sistema, per la promozione di beni e/o servizi prodotti in Italia o a marchio italiano registrato.

Chi può richiedere il finanziamento: tutte le MPMI che, alla data di presentazione della domanda, abbiano sede legale in Italia, ed abbiano depositato presso il Registro imprese almeno un bilancio relativo a un esercizio completo per domande fino a € 150.000 e due Bilanci relativi a due esercizi completi per domande superiori a € 150.000.

Importo finanziabile: l’importo minore tra € 500.000 ed il 20% dei ricavi risultanti dall’ultimo Bilancio per domande fino a € 150.000 o il 20% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due Bilanci per domande superiori a € 150.000.

Durata del finanziamento: 6 anni, di cui 2 di preammortamento.

4. E-COMMERCE

Il finanziamento è destinato alla realizzazione di un progetto di investimento digitale per la creazione di una piattaforma e-commerce propria, oppure il miglioramento o lo sviluppo di una piattaforma propria già esistente, oppure l’accesso ad una piattaforma di terzi (marketplace) con la creazione di un proprio spazio/store per la promozione di beni e/o servizi prodotti in Italia o a marchio italiano registrato.

Chi può richiedere il finanziamento: tutte le MPMI che, alla data di presentazione della domanda, abbiano sede legale in Italia ed abbiano depositato presso il registro delle imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.

Importo finanziabile: da un minimo di € 10.000 ad un massimo di € 500.000 e comunque non superiore al 20% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci depositati dall’impresa.

Durata del finanziamento: 4 anni, di cui 2 di preammortamento.

5. CERTIFICAZIONI E CONSULENZE

Questo finanziamento sostiene gli investimenti volti a favorire la realizzazione di progetti di internazionalizzazione dell’impresa aventi ad oggetto:

  • consulenze specialistiche e studi di fattibilità per l’internazionalizzazione dell’impresa – inclusa la formazione relativa a tematiche di export e internazionalizzazione – e/o per l’innovazione digitale, tecnologica, di prodotto nell’ottica dell’internazionalizzazione dell’attività d’impresa;
  • l’ottenimento di certificazioni di prodotto, per la tutela di diritti di proprietà intellettuale, di certificazioni di sostenibilità e innovazione tecnologica.

Chi può richiedere il finanziamento: tutte le MPMI che, alla data di presentazione della domanda, abbiano sede legale in Italia ed abbiano depositato presso il registro delle imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.

Importo finanziabile: da un minimo di € 10.000 ad un massimo di € 500.000 e comunque non superiore al 20% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci depositati dall’impresa.

Durata del finanziamento: 4 anni, di cui 2 di preammortamento.

6. TEMPORARY MANAGER

Quest’ultima misura è volta a sostenere l’inserimento temporaneo da parte di imprese italiane di figure specializzate (Temporary Manager)  per la realizzazione di progetti di innovazione tecnologica, digitale o ecologica, a sostegno dell’internalizzazione dell’impresa sui mercati internazionali.

Chi può richiedere il finanziamento: tutte le MPMI che, alla data di presentazione della domanda, abbiano sede legale in Italia ed abbiano depositato presso il registro delle imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.

Importo finanziabile: da un minimo di € 10.000 ad un massimo di € 500.000 e comunque non superiore al 20% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci depositati dall’impresa.

Durata del finanziamento: 4 anni, di cui 2 di preammortamento.

Finanziamenti Simest 2023: Come e quando presentare la domanda

Le imprese potranno presentare domanda di finanziamento a partire dalle ore 9:00 del 27 luglio sul Portale SIMEST dei finanziamenti agevolati.

L’accesso al Portale sarà regolato da un meccanismo di coda virtuale. Una volta arrivato il proprio turno, sarà possibile effettuare le attività di compilazione della domanda entro una tempistica massima, trascorsa la quale sarà necessario riaccedere al meccanismo di coda. Il Portale resterà aperto dalle ore 09:00 alle ore 18:00 dal lunedì al venerdì. Qualora non si riuscisse ad accedere alla fase di compilazione della richiesta di finanziamento entro l’orario indicato, la posizione di coda acquisita sarà valida solo ed esclusivamente alla riapertura del Portale il giorno seguente.

Le nuove registrazioni sul Portale MyArea e le variazioni delle credenziali di accesso saranno prese in carico esclusivamente fino alle ore 13:00 del 21 luglio 2023; oltre tale data non sarà possibile effettuare nuove registrazioni o variare le credenziali di accesso fino al 27 luglio. A decorrere da tale data, inoltre, sarà possibile solo richiedere la sostituzione dell’utente mediante subentro di un nuovo referente o modificare la mail associata a un utente esistente.

Perciò, si consiglia di procedere immediatamente alla registrazione sul Portale.

Inoltre, gli interventi agevolativi sono concessi nei limiti delle risorse finanziarie disponibili, sulla base di una procedura valutativa a sportello. Ciò significa che una volta esauritesi le risorse, lo sportello verrà chiuso e non sarà più possibile presentare la domanda. Per assicurarsi la possibilità di ottenere il finanziamento, quindi, la tempestività è d’obbligo!

 IBS ITALIA assiste le imprese nel processo di valutazione, preparazione, presentazione e istruttoria delle misure SIMEST. Per qualsiasi ulteriore informazione o per ricevere supporto nella presentazione della domanda, compila il form su questa pagina e verrai ricontattato/a.

CONTATTACI SUBITO, I TEMPI SONO STRETTISSIMI!!!

Fonte: a cura della Redazione di Exportiamo, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
  • Digital Export manager
  • Missione Commerciale in Sud Africa
  • Yes Connect
  • CTrade

Hai un progetto Export? Compila il Form

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • Exportiamo Academy
  • Esportare in Canada
  • Uffici negli USA
  • Missione Commerciale in Sud Africa
  • CTrade
  • Vuoi esportare in sudafrica?