My Eatness, l'azienda abruzzese che tiene alla salute dei consumatori

My Eatness, l'azienda abruzzese che tiene alla salute dei consumatori
Pubblicità
  • Sei in regola con la FDA?
  • Incoterms 2020 Download
  • Export Smart Summit
  • Sito Web
  • CIIE - 2020
  • Simest
  • Vuoi esportare  in Germania e nei Paesi di lingua tedesca?
  • Vuoi esportare in russia, Turchia e nei paesi CSI?

11 Aprile 2017
Categoria: Health & Care

My Eatness è un’azienda che ha una storia particolare perché prende spunto dalla lettura di un Regolamento UE (n.432 del 2012) che riguarda i prodotti nutraceutici, ovvero tutti quegli alimenti che hanno una funzione benefica sulla salute umana.

L’azienda di Chieti si è quindi impegnata a migliorare il benessere dei consumatori che scelgono i suoi prodotti offrendo una gamma completa di prodotti naturali nutraceutici buoni, sani e sicuri.

Mangiare questo tipo di alimenti significa infatti:

  • abbattere il colesterolo;
  • seguire una dieta antiossidante;
  • rinforzare il sistema immunitario;
  • trattare carenze di vitamine e minerali;
  • migliorare l’apporto energetico;
  • migliorare la funzione di ossa e cartilagini.

Grazie alla ricerca e allo sviluppo l’azienda è riuscita a realizzare prodotti come olio, salsa di pomodoro, snack alle noci e cioccolatini con melograno e zenzero.

Fra i progetti futuri della startup vi è il lancio di box funzionali contenenti una serie di prodotti che aiutino a contrastare patologie specifiche come ad esempio il colesterolo, come ha spiegato la founder Martina Ursini: “Abbiamo capito che spesso le persone hanno informazioni frastagliate su quelli che sono gli alimenti utili a contrastare una disfunzione o una problematica salutare. Così abbiamo pensato di proporre delle scatole complete di tutti gli alimenti che servono a curare un determinato problema”.

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • FDA
  • Export Smart Summit
  • Sito Web
  • CIIE 2020
  • Simest - Ibs italia
  • Vuoi esportare  in Germania e nei Paesi di lingua tedesca?
  • Vuoi esportare in russia, Turchia e nei paesi CSI?