Dogana 4.0: On line i nuovi sistemi AEO e ITV

Dogana 4.0: On line i nuovi sistemi AEO e ITV
Pubblicità
  • Salone Franchising Milano
  • Sole24Ore
  • World Marketing Summit Italia 2019 (WMS)

08 Ottobre 2019
Categoria: Dogane e Supply Chain

Dal 1° ottobre 2019 è entrato in funzione il nuovo sistema unionale per la gestione delle autorizzazioni Operatore Economico Autorizzato (AEO) e delle Informazioni Tariffarie Vincolanti (ITV) messo a disposizione dai servizi tecnici della Commissione Europea secondo il programma stabilito nella Decisione di esecuzione (UE) 2016/578 dell’11 aprile 2016. Questo sistema permetterà alle aziende, attraverso un’interfaccia armonizzata a livello UE, detto Generic Trader Portal (GTP), di gestire l’intero processo di domanda e il rapporto con la dogana in via informatizzata.

Si tratta di una innovazione digitale inserita in un più ampio quadro di rinnovamento generale da parte dell’Autorità doganale europea denominato UCC Work Programme: un programma pluriennale destinato a concludersi nel 2025 il quale prevede di rendere sempre più paperless le autorizzazioni doganali e le procedure di sdoganamento offrendo agli operatori economici un’ampia gamma di servizi doganali elettronici, affinché possano interagire allo stesso modo con le autorità doganali di qualsiasi Stato membro UE.

All’interno di questo quadro il 1 ° ottobre 2019, la Commissione europea ha lanciato l’EU Customs Trader Portal, un punto di accesso elettronico unificato per numerosi sistemi doganali dell’UE dedicato agli Operatori Economici.

In una prima fase, il portale sarà utilizzato per le domande di informazioni tariffarie vincolanti (Sistema eBTI) e per le domande di status di Operatore Economico Autorizzato (Sistema eAEO).

Il nuovo portale funge, in questi due ambiti, da unico punto di contatto per tutta la corrispondenza e lo scambio di informazioni tra Dogana e Operatore Economico. Ciò include le domande degli operatori economici, le richieste di informazioni supplementari da parte dell’autorità doganale, e le risposte degli operatori economici con la successiva gestione delle domande e delle decisioni. Di conseguenza, per la presentazione delle istanze AEO e ITV, a partire dalla data sopra indicata, non andranno più utilizzati i modelli di istanza e di decisione cartacei finora impiegati ma si dovrà operare esclusivamente tramite portale GTP.

Torna utile ricordare come i due istituti, ITV e AEO, abbiano due funzioni diverse ma entrambe strategicamente fondamentali in termini Doganali e di Global Trade per le Imprese che internazionalizzano.

AEO – Operatore Economico Autorizzato

Il concetto di status A.E.O. (Authorized Economic Operator) nasce come riconoscimento concesso dalle Autorità Doganali Europee al fine di agevolare gli operatori economici ritenuti in grado di garantire la conformità, primariamente Doganale (c.d. Customs Compliance) e di sicurezza della propria Supply Chain Internazionale: un vero e proprio rapporto riveduto in ottica di partnership tra Impresa e Dogana.

Con il termine AEO si intende, in sintesi, un Operatore Economico considerato affidabile per quanto riguarda le operazioni doganali svolte, che dimostra di rispettare specifici requisiti, e pertanto autorizzato a beneficiare di determinati vantaggi in tutto il territorio UE, tra cui:

- una sensibile riduzione dei controlli doganali;

- accesso agevolato alle Semplificazioni/Autorizzazioni Doganali;

- minori garanzie finanziarie da prestare in dogana;

- ottimizzazione dei propri flussi Import-Export;

- ottenimento di un Marchio di qualità sempre più richiesto su scala globale.

Lo stesso si caratterizza infatti per essere divenuto un Must Have nel Commercio internazionale essendo riconosciuto anche da diverse autorità Doganali di altri paesi (es. Cina, Stati Uniti d’America, Giappone, ecc). Dal 1° Ottobre 2019 non solo l’istanza ma anche il Questionario di Autovalutazione (QAV), documento obbligatorio e fondamentale per fornire tutte le informazioni sull’impresa alla Dogana, devono essere presentati esclusivamente in formato elettronico utilizzando il sistema eAEO.

Si segnala come anche gli operatori economici già in possesso di una autorizzazione AEO dovranno registrarsi al GTP per eventuali successive comunicazioni o modifiche inerenti la propria autorizzazione, ad esempio la modifica denominazione sociale, dati di contatto, recapiti, ecc.

Per il pregresso risulta infine prevista una deroga per cui se la procedura di domanda è iniziata su carta prima del 01/10/2019 continuerà ad essere gestita su carta.

Informazioni Tariffarie Vincolanti (ITV)

Si tratta anch’esso di uno strumento di Customs Compliance che consente a qualsiasi operatore economico di conoscere, in via preventiva, la posizione ufficiale dell’Autorità Doganale in merito alla Classificazione Tariffaria (c.d. Voce Doganale) di una determinata merce, tutelando lo stesso da eventuali contestazioni da parte della Dogana.

Il sistema eBTI dovrà pertanto d’ora in poi essere utilizzato per presentare, trattare, scambiare e archiviare le informazioni relative alle domande e alle decisioni ITV o a qualsiasi evento successivo che può incidere sulla domanda o sulla decisione originaria. Dal 1° Ottobre 2019 l’istanza e gli allegati (in particolare le foto) devono essere presentati esclusivamente in formato elettronico utilizzando il sistema eBTI.

Le opportunità per le Imprese

La sostituzione delle procedure cartacee con procedure elettroniche semplificherà la vita delle imprese che desiderano interagire con le amministrazioni doganali. Ridurrà l’onere amministrativo e aumenterà considerevolmente la velocità con cui le imprese possono adempiere alle procedure doganali necessarie per l’importazione e l’esportazione.

Tuttavia sarà indispensabile per le imprese, al fine di accedere al Generic Trader Portal (GTP), abilitarsi attraverso delle apposite credenziali e ottenere le autorizzazioni specifiche ai servizi EU. Tenuto conto della potenziale complessità delle operazioni è stato previsto che ci si possa avvalere di un Rappresentante specializzato in ambito doganale, da nominarsi nel portale, anzitutto per l’e-AEO.

Fonte: a cura di Exportiamo, di dott. Marco Sella – Customs & Global Trade Advisor, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
  • FDA
  • Sole24ore
  • World Marketing Summit Italia 2019 (WMS)