Vermont, dove sostenibilità e lungimiranza favoriscono il business

Vermont, dove sostenibilità e lungimiranza favoriscono il business
Pubblicità
  • Incoterms 2020 Download
  • Germania

02 Maggio 2016
Categoria: Focus Paese
Paese:  USA

Il Vermont situato nella regione nord orientale del New England rappresenta una delle realtà più piccole in termini di superficie (45^) e popolazione (49^) - con i suoi circa 630.000 abitanti - degli Stati Uniti.

Il piccolo stato è conosciuto principalmente per le sue verdeggianti montagne e i suoi laghi e per essere una tra le destinazioni più popolari per gli sport invernali negli States. Lo stesso nome - che deriva dal francese - si riferisce proprio alla catena delle Green Mountains che attraversa lo Stato da nord a sud, ma il Vermont è naturalmente salito alla ribalta - negli ultimi mesi - insieme al “suo” Senatore Bernie Sanders.

Lo sfidante in corsa per la nomination democratica - dal destino praticamente ormai segnato - in vista delle presidenziali di novembre che dovranno dare agli Stati Uniti l’erede di Obama, che proprio qui nel Vermont in occasione della sua prima elezione raggiunse il dato più elevato di consensi, (naturalmente in termini percentuali) ha la sua patria politica, dove ha iniziato la sua carriera nel 1981 come sindaco di Burlington, la città più popolosa dello stato con i suoi appena 42.000 abitanti.

La tradizione politica progressista e l’orientamento fortemente democratico sono in realtà nel DNA dello stato, erede della prima costituzione scritta del Nord America quella della Repubblica del Vermont, prima realtà ad abolire la schiavitù e ad istituire il suffragio universale maschile così come l’immagine tradizionale che viene associata è quella di una realtà rurale che sta però negli ultimi anni sviluppando una sofisticata economia in grado di attrarre imprese innovative appartenenti ad un’ampia gamma di industrie.

L’economia del Vermont si basa invece sulla piccola-media impresa e infatti in settori diversificati, le PMI rappresentano all’incirca il 98% dell’economia e contribuiscono al 60% dell’occupazione nel settore privato.

Il sistema scolastico è fra i migliori del Paese e si può dunque contare su una forza lavoro qualificata e un indice di qualità della vita consistentemente fra i più alti a livello nazionale.

Tutti questi fattori rendono sicuramente il Vermont uno degli Stati più promettenti per le aziende interessate ad insediarsi nel New England.

vermont2

A dimostrarlo vi sono le tante realtà che hanno deciso di stabilirsi qui, dalle società di assicurazioni alle aziende, e nel tempo il piccolo stato si è affermato sempre di più come un importante centro per servizi finanziari e per lo sviluppo delle tecnologie ambientali.

Il successo nell’attrarre investimenti va ricercato certamente nella presenza di infrastrutture necessarie sia per manifatture di prodotti industriali che di consumo ed in particolare di prodotti ad alta tecnologia, quali elettronica e microcircuiti.

Il settore delle tecnologie ambientali si sviluppa lungo l’intera filiera e può contare innanzitutto su ottime università ed istituti di ricerca e sulla presenza di organizzazioni pro-ambiente molto attive oltre che a società private, istituti di ricerca ed agenzie governative che forniscono tecnologie e servizi diversificati che vanno dall’utilizzo delle energie rinnovabili, alla gestione e riciclaggio dei rifiuti, fino alla prevenzione e controllo dell’inquinamento dell’aria e del trattamento delle acque di scarico e dei rifiuti. Il Vermont è tradizionalmente noto come Stato “verde” proprio perché da sempre all’avanguardia per la sua politica a favore della tutela ambientale, con un’amministrazione tra le più attive a livello federale per l’emanazione di leggi ed incentivi per ridurre i gas serra.

Tra i settori di maggiore interesse rientra certamente tutto ciò che ruota intorno a turismo ed ospitalità, mentre in agricoltura le opportunità si concentrano in particolare nell’allevamento dei bovini, nel settore lattiero/caseario e lo stato è inoltre famosissimo per la produzione di sciroppo d’acero.

vermon3

Sono buone le possibilità per lo sviluppo di progetti in partnership con operatori locali anche nell’industria marmifera ed estrattiva dove si conta già la presenza di aziende italiane con cave di proprietà nello stato.

Nei suddetti settori, le aziende estere possono valutare insediamenti diretti, joint-venture e altri tipi di collaborazione con società locali, e usufruire del sostegno delle amministrazioni locali e dei programmi di finanziamento pubblico e privato.

Tra i settori manifatturieri tradizionali ben sviluppati nello stato va citata certamente la lavorazione di alimentari, lo sfruttamento dell’ampia area boschiva che ha favorito lo sviluppo dell’industria del legno e della carta e le lavorazioni tessili.

Tra i settori innovativi - oltre alle tecnologie ambientali - vanno citate certamente le manifatture di semiconduttori e componenti elettronici, mentre nel terziario sono molto sviluppati oltre al turismo anche il settore dei servizi finanziari e assicurativi.

La diversificazione industriale è l’elemento cruciale sul quale il Vermont punta per la sua crescita e stabilità economica e annovera grandi aziende insediate sul suo territorio, quali l’IBM, presente con impianti per produzione su vasta scala proprio di semiconduttori, e tante altre piccole imprese specializzate in produzioni di nicchia. La presenza di queste importanti realtà rende il Vermont fra gli stati dell’Unione leader per esportazioni di prodotti High Tech ed è il frutto delle politiche messe in campo dalle autorità locali che garantiscono l’accesso a finanziamenti e programmi su misura per la formazione del personale e l’assistenza all’export.

vermont1

L’obiettivo delle autorità locali è espressamente migliorare il benessere economico e la qualità della vita dei Vermonters, senza tralasciare il rispetto e la tutela del proprio patrimonio e delle tradizioni e valori della comunità.

Per raggiungere questo obiettivo il Vermont è stato uno dei primi stati all’interno della Federazione a dotarsi di una strategia di sviluppo - “Vermont 2020 - Comprhensive Economic Development Strategy” - che delinea obiettivi specifici e offre una visione di sviluppo lungimirante capace di coinvolgere tutti gli attori in campo e di valutare la bontà delle misure, non solo in base ad indicatori macroeconomici, ma più in generale puntando a valutare il benessere di cittadini e imprese, promuovendo in un’ottica di sostenibilità ed efficienza, quella cultura dell’innovazione che da sempre caratterizza lo stato, puntando a consolidare questo posizionamento non solo nella realtà, ma anche nell’immaginario collettivo.

Parliamo dunque di una realtà dinamica impegnata a garantire il benessere ai suoi abitanti e a dimostrazione delle ricadute reali di questa visione lungimirante, secondo una recentissima analisi, il Vermont è nella top ten degli Stati della Federazione per la classe media, sia in termini di dimensioni che di equità del sistema fiscale e sono ben il 47% delle famiglie a guadagnare annualmente tra i 35.000,00 e i 100.000,00 dollari.

Insomma nel suo piccolo il Vermont si conferma una grande realtà e certamente un’ottima meta per gli investimenti oltreoceano.

Fonte: a cura di Exportiamo, di Antonio Passarelli, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • FDA
  • Esportare negli USA
  • Exportiamo Academy
  • Simest
  • Esportare in Canada
  • Sito Web
  • Germania
  • Vuoi esportare in sudafrica?
  • Come Operare in Modo Sicuro in Russia?
  • Vuoi esportare in russia, Turchia e nei paesi CSI?
  • Esportare in Brasile