5 Errori da Evitare Quando si Esportano Alimenti Verso gli Stati Uniti

5 Errori da Evitare Quando si Esportano Alimenti Verso gli Stati Uniti
Pubblicità
  • Sei in regola con la FDA?
  • Incoterms 2020 Download
  • Export Smart Summit
  • Sito Web
  • CIIE - 2020
  • Simest
  • Vuoi esportare in sudafrica?
  • Vuoi esportare  in Germania e nei Paesi di lingua tedesca?
  • Vuoi esportare in russia, Turchia e nei paesi CSI?

09 Giugno 2020
Categoria: Dogane e Supply Chain
Paese:  USA

L’esportazione di alimenti e bevande verso gli Stati Uniti è regolata dalla U.S. Food and Drug Administration (FDA). Se i prodotti non rispettano i requisiti dell’FDA, l’Agenzia può bloccarli al porto d’ingresso. Ciò può risultare costoso, sia dal punto di vista finanziario, sia nei rapporti tra brand e fornitori. Registrar Corp, leader mondiale per l’assistenza con la U.S. FDA, vi suggerisce consigli utili per evitare alcuni degli errori più comuni che causano il blocco dei prodotti da parte dell’FDA.

Errore 1: Mancata conferma da parte dell’Agente U.S.

Tutte le aziende che producono, processano, confezionano o stoccano alimenti o bevande per il consumo umano o animale negli U.S.A. devono registrarsi presso l’FDA. Le aziende situate fuori dagli Stati Uniti devono nominare un Agente U.S. per le comunicazioni con l’FDA, come parte della propria registrazione. L’Agente deve trovarsi fisicamente negli Stati Uniti.

Quando si nomina un Agente, l’FDA invia un’email alla parte designata per chiedere di confermare l’accordo e non emette nessun numero registrazione finché non riceve conferma da parte dell’Agente. A volte alcune aziende riscontrano problemi al porto d’ingresso proprio perché l’Agente non ha confermato. É consigliabile designare un Agente affidabile e con esperienza in materia FDA. Registrar Corp agisce come Agente U.S. per piú di 20.000 aziende nel mondo e offre servizi annuali gratuiti ai suoi clienti, quali l’invio della Prior Notice, l’assistenza nel caso di contestazioni e blocchi in dogana e molto altro.

Errore 2: Registrazione scaduta

Le aziende alimentari devono rinnovare le proprie registrazioni FDA tra il 1° ottobre e il 31 dicembre di ogni anno pari. L’FDA considera scadute le registrazioni non rinnovate durante questo periodo e le rimuove dal proprio database. A febbraio 2019, è stato rimosso il 20% delle registrazioni alimentari italiane per mancato rinnovo nel 2018.

Il prossimo periodo di rinnovo inizierá il 1° ottobre 2020. Qualsiasi azienda registrata che non provvederá al rinnovo prima del 31 dicembre 2020 potrá trovarsi con la propria registrazione cancellata. Registrar Corp puó assistere le aziende a rinnovare la registrazione in modo appropriato.

Errore 3: Mancato invio della Prior Notice

Bisogna inviare una Prior Notice per ogni spedizione di alimenti o bevande verso gli U.S.A. Quando si invia una Prior Notice alla FDA, si riceve come risposta un codice a barre che deve accompagnare la spedizione. Qualora mancasse, é probabile che la merce venga bloccata al suo arrivo negli U.S.A.. Il servizio Prior Notice Express di Registrar Corp consente di inviare Prior Notice in modo rapido e semplice.

Errore 4: Etichetta non in inglese

L’FDA richiede che tutte le parole, dichiarazioni e altri elmenti obbligatori presenti sull’etichetta del prodotto siano in inglese. Un’etichetta puó includere anche altre lingue, ma in questo caso, tutte le informazioni obbligatorie sull’etichetta devono essere riportate anche in quelle lingue.

Gli errori di etichettatura sono tra le cause piú comuni di detenzione da parte dell’FDA. É quindi consigliabile essere a conoscenza delle leggi in materia vigenti negli U.S.A. Gli specialisti di Registrar Corp possono valutare gratuitamente che la vostra etichetta sia conforme alla FDA.

Errore 5: Piano di sicurezza alimentare non presente durante un’ispezione

Secondo il Food Safety Modernization Act (FSMA), la maggior parte delle aziende alimentari deve mettere per iscritto piani di sicurezza alimentare di tipo HARPC (Hazard Analysis and Risk-Based Preventive Controls). La creazione di questi piani deve essere realizzata o supervisionata da una figura PCQI (Preventive Controls Qualified Individual). Il piano deve identificare e spiegare i modi con i quali un’azienda intende ridurre o eliminare potenziali rischi biologici, chimici e fisici. Negli ultimi anni, si é visto un incremento dell’applicazione delle norme FSMA e l’FDA ha emesso centinaia di citazioni di ispezioni, così come warning letter per piani di sicurezza alimentare mancanti o incompleti.

Registrar Corp può aiutarvi a evitare questi errori comuni. Se avete domande o avete bisogno di assistenza con l’FDA, potete contattare il nostro ufficio europeo per email: europe@registrarcorp.com o per telefono: (+33)-(0)-2-97-56-60-65.

Fonte: a cura della Redazione di Exportiamo, redazione@exportiamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
  • Servizi Digital Export
  • FDA
  • Export Smart Summit
  • Sito Web
  • CIIE 2020
  • Simest - Ibs italia
  • Vuoi esportare in sudafrica?
  • Vuoi esportare  in Germania e nei Paesi di lingua tedesca?
  • Vuoi esportare in russia, Turchia e nei paesi CSI?
  • Digital Transformation
  • Esportare in Brasile